menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Palazzo di giustizia di Lecco

Il Palazzo di giustizia di Lecco

Look "inadeguato" a entrare in Tribunale, tre persone lasciate fuori dalla porta

Due donne e un uomo respinte all'ingresso del Palazzo di giustizia per l'abbigliamento poco consono

Al Tribunale di Lecco si entra solo se si indossa abbigliamento adeguato: è questa la ragione per cui tre persone sono state "messe alla porta", ieri 15 luglio, al Palazzo di giustizia del capoluogo.

Seguendo la disposizione approvata dal presidente del Tribunale, Ersilio Secchi, e dal Procuratore Antonio Chiappani, due donne e un uomo sono stati "rimbalzati" all'ingresso dal personale di sorveglianza, a causa dell'abbigliamento troppo succinto delle due signore, che si sono presentate in corso Promessi Sposi, rispettivamente, in minigonna inguinale e micro shorts, e dei bermuda indossati dall'uomo. Quest'ultimo, pur di poter entrare in Tribunale, è dovuto correre ai ripari andando di corsa al centro commerciale poco distante, dove ha acquistato un paio di più caldi, ma certamente adeguati, pantaloni lunghi.

Il nuovo "dress code" impostato alla sobrietà, però, rischia di lasciare fuori dal Tribunale molte più persone di quanto preventivato, in particolar modo in questi giorni di calura estrema: per questo, dopo gli episodi di ieri, il personale all'ingresso ha fatto sapere che qualcosa sta già cambiando. Le nuove disposizioni, infatti, prevederebbero che siano ammessi tutti in Tribunale, ma saranno i giudici a decidere se l'abbigliamento è adeguato per entrare in aula.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento