Cronaca Corso Promessi Sposi

Civate, imputato per spaccio si prepata a patteggiare, ma il reato è prescritto

Il 46enne civatese avrebbe acquistato un chilo di hashih alla settimana per rivenderlo tra il 2007 e il 2008, ma è trascorso il limite per la prescrizione.

D. M., 46enne residente a Civate, era sotto processo per spaccio di stupefacenti, con l'accusa di aver acquistato, tra il 2007 e i primi mesi del 2008, un chilo di hashish al mese per venderlo nel circonadrio lecchese.


L'uomo, già pronto a patteggiare la pena, si è però trovato davanti una svolta inaspettata: all'udienza preliminare, svoltasi al Tribunale di Lecco, il giudice ha dichiarato prescritto il reato.


La nuova normativa riguardo gli stupefacenti, infatti, prevede che il reato vada prescritto dopo 6 anni, periodo ormai trascorso nel caso del civatese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civate, imputato per spaccio si prepata a patteggiare, ma il reato è prescritto

LeccoToday è in caricamento