menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finge di voler acquistare la moto, ma l'assegno è falso: lecchese truffa motociclista di Erba

Il centauro erbese aveva messo online un annuncio per vendere la sua due ruote, ma quello che sembrava un serio acquirente si è rivelato un abile truffatore.

Fare molta attenzione non è servito al motociclista di Erba truffato lo scorso 12 settembre da un lecchese, che è riuscito ad appropriarsi della sua motocicletta fingendo di volerla regolarmente acquistare.


All'inizio del mese, il biker di Erba aveva messo online l'annuncio per vendere la sua due ruote, ed era stato contattato da C. S., residente a Lecco, che si era mostrato interessato all'acquisto. I due, dopo il primo contatto via web, si erano incontrati di persona per definire i termini del passaggio di proprietà, scambiandosi anche le fotocopie dei rispettivi documenti personali e dandosi poi appuntamento venerdì 12 settembre, alla motorizzazione civile di Monza.


Venerdì mattina, all'ora del ritrovo, il truffatore ha atteso che il motociclista arrivasse agli uffici della motorizzazione e da lì ha finto di uscire, spiegando che quel giorno non si sarebbero effettuati trapassi e convincendo l'ignaro centauro a lasciargli comunque la moto e i documenti, in cambio di un assegno circolare con la cifra pattuita.


L'erbese ha quindi accettato, salvo poi accorgersi, andando a incassare l'assegno, che quello che aveva in mano era falso, e che il lecchese era sparito con la sua moto. Denunciando la truffa ai Carabinieri, ha poi scoperto che l'uomo è già noto alle forze dell'ordine per reati simili contro altri motociclisti, e che risulta irreperibile all'indirizzo di Lecco riportato sui documenti.


Al biker, quindi, non è rimasto altro da fare che segnalare il raggiro su Facebook, da un lato chiedendo aiuto a rintracciare la moto scomparsa, e dall'altro per avvisare anche gli altri centauri della modalità di azione del truffatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento