Trump e il delirio di Don Giorgio: "Andrebbe ammazzato"

Il parroco, residente a La Valletta Brianza si schiera contro il nuovo Presidente USA, Grillo e, di nuovo, Salvini

"Salvini non mi chiuderà la bocca" e, in effetti, nonostante la denuncia dell'aprile 2016Don Giorgio de Capitani continua a sbattere sulla prima pagina del suo sito internet ciò che gli passa per la testa. L'ex parroco di Monte, ora residente a La Valletta Brianza, questa volta ha preso di mira il nuovo Presidente USA Donald Trump, andando decisamente oltre il limite: "Trump è un’altra cosa rispetto a Grillo e Salvini: è un gran bastardo che è uscito dal nulla o meglio da un mondo fatto di soldi e di p******. Che dire? Ho sempre sostenuto e tuttora sostengo che i criminali vanno uccisi fisicamente, oltre che politicamente. Hitler andava ucciso prima che combinasse ciò che ha combinato, per Berlusconi doveva intervenire direttamente il Padre Eterno e renderlo disteso su un letto, roso dai vermi fino alla morte, per Salvini e Grillo basterebbe una pedata nel culo e buttarli nel mare, dove ci sono i pescecani. Per Trump non ci sarebbe nessuno disposto a farlo fuori fisicamente? Chi? Non dimentichiamo che gli americani hanno sempre ucciso i giusti, e non i criminali."

Le "colonne", che hanno avuto eco a livello nazionale, probabilmente non saranno le ultime ad apparire sul sito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Casargo: precipita mentre percorre l'Alpe Giumello in mountain bike, muore 51enne

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Resegone: escursionista precipita sul versante nord, è ricoverato in gravi condizioni

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento