rotate-mobile
Codice rosso / Paderno d'Adda / Via Alzaia

Si tuffa nell'Adda e non riemerge: grave un ragazzo

Il 23enne si è gettato nelle fredde acque a Cornate d'Adda, al confine con la "nostra" Paderno

Sono gravi le condizioni di un ragazzo tuffatosi nell'Adda nel pomeriggio di martedì 23 agosto. Il giovane è stato trasferito in ospedale a Bergamo in elicottero, in codice rosso, dopo essere stato recuperato nelle fredde acque a Cornate d'Adda. La chiamata di emergenza è scattata pochi minuti prima delle 17.30 e in via Alzaia, a ridosso del fiume, sono intervenuti i mezzi del 118 inviati dalla centrale operativa dell'Azienda Regionale Emergenza Urgenza con un'ambulanza e l'elicottero. A Cornate, riferisce MonzaToday.it, sono giunti anche i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia di Vimercate.

A comporre il numero di emergenza sono stati alcuni cittadini presenti che si sono accorti che il ragazzo dopo essersi tuffato nelle acque dell'Adda non era più riemerso in superficie. Tratto in salvo e portato fuori dall'acqua è stato poi soccorso dal personale sanitario che ha avviato sul posto le manovre di rianimazione. Il 23enne è stato trasferito in ospedale a Bergamo in arresto cardiocircolatorio e le sue condizioni sono apparse molto gravi. In corso accertamenti per ricostruire la dinamica di quanto accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nell'Adda e non riemerge: grave un ragazzo

LeccoToday è in caricamento