menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Motociclista ubriaco fradicio tenta la fuga al controllo: denunciato

Fermato dai Carabinieri a Calolzio, è risultato avere in corpo una quantità di alcol pari a 2,83 grammi per litro. Altre due denunce per guida in stato di ebbrezza

L'alcol continua a essere un problema. Anche sulle nostre strade. I Carabinieri del Comando provinciale di Lecco, nel corso dei controlli effettuati sabato notte, hanno denunciato due persone per guida in stato di ebbrezza, inseguendone una terza che ha cercato la fuga e che in corpo aveva una quantità notevole di alcol, pari a 2,83 grammi per litro.

In ospedale per l'alcol: è il decimo ad aprile

I militari, in un'ottica di prevenzione, hanno fermato alcuni automobilisti di passaggio sulla Provinciale 72, all'altezza della località "Caviate". Su 60 controlli, in due casi è stata riscontrata la positività al pre-test, verificata poi attraverso l'etilometro. A un trentenne di Lecco è stato registrato un tasso alcolemico pari a 1,49 grammi per litro, a un ventenne di Merate di 1,70 g/l. Entrambi sono stati denunciati a piede libero per guida in stato di ebbrezza.

Resistenza a pubblico ufficiale

A Calolzio, invece, è scattata la denuncia per un cinquantenne della provincia di Bergamo: fermato dalle pattuglie dei militari in sella al proprio ciclomotore dopo un vano tentativo di darsi alla fuga, è risultato positivo all'etilometro con un valore altissimo di 2,83 grammi per litro. Per lui è scattato il ritiro della patente di guida, il sequestro amministrativo della moto e la denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale.

Nel corso dei controlli di sabato sono state elevate contravvenzioni al Codice della strada per un totale di mille e cinquecento euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento