menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro

Il taglio del nastro

L'ufficio Informazioni Turistiche di Lecco riapre in Piazza XX Settembre

Inaugurata oggi, sabato 12 luglio, la nuova sede a Palazzo delle Paure, il Sindaco: "L'inizio di un processo per potenziare l'offerta turistica". Forse in vendita la vecchia sede.

È stata inaugurata questa mattina alle 11 la nuova sede dell'Ufficio Informazione e Accoglienza  Turistica della città di Lecco, trasferito da via Nazario Sauro a Palazzo delle Paure, alla presenza del Sindaco Virginio Brivio, del Sottosegretario regionale agli Enti Locali Daniele Nava, dell'Assessore provinciale ai Lavori Pubblici Stefano Simonetti e dell'Assessore Francesca Colombo, con delega alle Attività Sportive, Turismo, Villa Monastero, Servizi alla Persona e alla Famiglia, Pari Opportunità.

Il trasferimento è stato voluto dal Comune e dalla Provincia con la supervisione di Regione Lombardia, nell'intento, da un lato, di collocare l'Ufficio IAT in una posizione più visibile e turisticamente strategica (facilmente raggiungibile per chi arriva in città in auto e dalla stazione ferroviaria, ma anche per chi arriva dal lago), e dall'altro di aumentare la capacità attrattiva del territorio.

Nelle parole del Sindaco Brivio non si tratta di un semplice spostamento ma dell'avvio di “un processo  di collaborazione fra Comune e Assessorati provinciali per potenziare l'offerta del turismo” lecchese e, come specifica l'Assessore Colombo, oltre al personale altamente qualificato già in servizio presso l'Ufficio, si farà anche largo uso della tecnologia. È prevista a breve, infatti, l'installazione di un totem interattivo fuori dalla sede dell'IAT per fornire informazioni, seguito in breve tempo dal rilascio di speciali app per smartphone e tablet. Un processo che si avvia in vista di Expo 2015, ma orientato a sfruttare al meglio il potenziale turistico della città anche oltre il prossimo anno.

Intervenuto alla cerimonia per dare la benedizione di rito, Monsignor Franco Cecchini ha posto l'accento su quanto accogliente sia Lecco verso i turisti, come spiega il nome stesso dell'Ufficio IAT, che appunto offre ai visitatori “informazioni e accoglienza”.

Il destino della sede di via Sauro, adesso vuota, è invece ancora incerto: potrebbe ospitare un nuovo ente, oppure essere messo in vendita per raccogliere fondi che andranno in nuovi progetti per la Provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Lecco, la zona arancione è in vista: si sbilancia anche Fontana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento