menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Valmadrera, Malgrate e Oliveto 119 multe in quasi un anno di controlli anticovid

Tutti i dati delle attività svolte dalla Polizia locale dei tre comuni nel 2020: identificate 1.185 persone, e sono scattate anche alcune denunce

Sono stati resi noti i dati ufficiali del 2020 relativi ai controlli anticovid effettuati dalla Polizia Locale a Valmadrera, Malgrate e Oliveto Lario. In totale sono state sottoposte a verifica 1.185 persone ed elevate 119 sanzioni, a cui si aggiungono anche alcune denunce. 

«L’attività di controllo ai fini di garantire la sicurezza dei cittadini per l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus si è articolata con posti di blocco su strada ed accertamenti a piedi relativi al corretto utilizzo della mascherina e ad evitare eventuali assembramenti di persone» - ha fatto sapere la polizia locale in una nota stampa. Ecco nei dettagli il report relativo al servizio consorziato di vigilanza dei tre comuni lecchesi effettuato dagli agenti coordinati dal comandante Cristian Francese. 

Tutti i dati

  • 1.078 veicoli controllati;
  • 1.185 persone identificate
  • Sanzioni elevate: 119 di cui  79 a Valmadrera; 31 a Malgrate 31 sanzioni e 9 a Oliveto Lario.
  • In seguito alle violazioni covid sono state denunciate 5 persone per violazione del primo Dpcm del 10 marzo 2020: una persona è stata denunciata in quanto trovata fuori dalla quarantena prescritta dopo essere risultata positiva al tampone.
  • Controllati 9 esercizi pubblici con l’emissione di 11 sanzioni e la chiusura per 5 giorni di 4 esercizi commerciali.

La Polizia locale  dei tre Comuni ha inoltre fatto sapere che sempre durante i controlli anticovid sono state riscontrate ulteriori violazioni al Codice penale, con le conseguenti denunce così motivate: 

  • 2 persone denunciate ai sensi dell’artt. 336-337 c.p. per Minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale;
  • 2 persone denunciate ai sensi dell’art. 651 c.p. per Rifiuto di fornire informare sulla propria identità personale;
  • 4 persone denunciate ai sensi dell’art. 496 c.p. per aver fornito false attestazione a pubblico ufficiale in riferimento allo spostamento;
  • 3 persone denunciate per Ubriachezza molesta;
  • 2 persone denunciate per Oltraggio a Pubblico Ufficiale;
  • 2 persone denunciate per diffamazione aggravata;
  • 1 persona denunciata per violazione della Privacy. 

Il comandante Cristian Francese: «Svolto un attento lavoro di informazione, prevenzione e sicurezza»

«Dall’inizio dell’emergenza legata al diffondersi del Covid 19 - ha commentato il comandante Cristian Francese - il Corpo associato di Polizia Locale dei Comuni di Valmadrera, Malgrate ed Oliveto Lario ha messo in campo il massimo sforzo per garantire la sicurezza dei cittadini e il rispetto delle norme statali e regionali. I controlli sono stati eseguiti per salvaguardare la sicurezza pubblica dei cittadini e per evitare la diffusione del virus. Inoltre, con specifico riferimento agli esercizi commerciali, gli accertamenti sono stati effettuati tanto sulla base di singole segnalazioni quanto attraverso l’ordinaria attività di polizia commerciale posta in essere dall’intero Comando. Le ispezioni sono state tutte finalizzate a mantenere il pacifico ordine pubblico a garanzia dei singoli cittadini oltre che garantire l’uniformità di comportamento da parte dei gestori di attività commerciali, tenuti al rispetto delle limitazioni imposte dai decreti governativi e regionali, al fine di ridurre quanto più possibile la diffusione del virus».

Continuano i controlli anticovid da parte delle forze dell'ordine tra Lecco e provincia

Francese ha quindi sottolineato: «Si precisa inoltre che la quasi totalità dei cittadini ha mantenuto comportamenti corretti e che il Comando ha garantito a partire dal mese di marzo una continua informazione con la presenza di un operatore che dalle 8 del mattino alle 19 di sera ha risposto ai quesiti posti dalla cittadinanza». Il sindaco di Valmadrera Antonio Rusconi ha voluto ringraziare la Polizia Locale per il loro operato: «Gli agenti hanno svolto un lavoro innanzitutto di educazione civica e rispetto delle norme, ma anche di controllo sanzionatorio vista la pericolosità della pandemia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento