Cronaca

Valmadrera, prevista una nuova detonazione in zona Moregallo

Settimana scorsa il boato aveva spaventato i lecchesi. Il Comune avvisa i cittadini: venerdì 13 si verificherà una seconda esplosione controllata per lavori di messa in sicurezza

Il monte Moregallo (foto ilpiaceredellamontagna.it)

Un' esplosione in zona Moregallo, proveniente dalla cava Pensa, aveva fatto spaventare molti residenti del circondario nella serata di venerdì 6 marzo. Un boato che era risuonato anche nella città di Lecco, frutto però soltanto di un'esplosione controllata: gli operatori del cantiere alle spalle dell’hotel Bellavista avevano tutte le autorizzazioni, peccato che non avessero dato comunicazione riguardo alla detonazione.

Questa volta, il Comune di Valmadrera avvisa  con anticipo che nel tardo pomeriggio di venerdì 13 marzo la ditta impegnata nei lavori di messa in sicurezza del versante del monte Moregallo in località Parè, utilizzerà nuovamente materiale esplodente.

I lecchesi sono avvisati dunque: si sentirà un'altra esplosione, ma non ci sarà nulla da temere. La scorsa settimana sul posto erano accorsi subito i vigili del fuoco, allertati per l’ipotesi di uno smottamento nell’area, e il sindaco di Valmadrera, Donatella Crippa. Una volta confermata l’origine del “botto”, l’allarme era rientrato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera, prevista una nuova detonazione in zona Moregallo

LeccoToday è in caricamento