Cronaca

Altra tragedia sui monti del Lecchese: fungiatt perde la vita in Valvarrone

L'uomo, 78 anni, ha perso la vita durante la ricerca. Solo mercoledì un'altra persona era morta a Premana

I soccorsi operativi in Valvarrone CNSAS

Un uomo del 1947, P.C. le iniziali, residente a Castello Brianza, ha perso la vita nel pomeriggio di giovedì 17 settembre nei boschi della Valvarrone, in località Giumello (Casargo). L’allertamento è arrivato intorno alle 13:30, quando la persona che era con lui in cerca di funghi ha dato l’allarme. Erano d’accordo di trovarsi a un certo orario, ma il ritardo e il fatto che non rispondesse al telefono hanno subito destato preoccupazione.

Sul posto la Stazione di Valsassina Valvarrone della XIX Delegazione Lariana, l’elisoccorso di Como di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza), i Carabinieri e i Vigili del Fuoco, tra cui una squadra del Nucleo Saf, speleo-alpino-fluviale. L'uomo è stato ritrovato in località Sant’Ulderico, senza vita, in un canale molto impervio da una squadra Sar (Search And Rescue) dei Vigili del Fuoco; successivamente è stata recuperata tramite il verricello dell’elicottero del 118. Sul posto anche l’elicottero del Nucleo Elicotteri VVF di Malpensa. L’intervento si è concluso verso le ore 20.00.

Solo ieri nella zona un’altra persona ha perso la vita in circostanze simili, mentre un altro cercatore di funghi è morto durante la mattinata in provincia di Sondrio; complessivamente, nei giorni scorsi in Lombardia ci sono stati numerosi interventi riguardanti questo tipo di attività, con tanti fungiatt che sono deceduti nei due territori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altra tragedia sui monti del Lecchese: fungiatt perde la vita in Valvarrone

LeccoToday è in caricamento