rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Calolziocorte / Via Santi Cosma e Damiano

Vandali spaccano muratura della chiesa vecchia di Sala, volontari subito all'opera per sistemarla

Grave gesto nella frazione di Calolzio. Attivata la Polizia locale per cercare di individuare i responsabili. Intanto gli operatori della parrocchia hanno già rimediato al danno

Grave atto vandalico ai danni della chiesa vecchia di Sala, frazione di Calolziocorte. Nei giorni scorsi alcuni ignoti hanno spaccato una muratura esterna distruggendo in particolare il basamento di una cappelletta. Già in passato erano state tracciate scritte e imbrattate le facciate esterne della storica chiesa di via Santi Cosma e Damiano.

A Calolzio pure il bookcrossing nel mirino dei vandali

Appena saputo del vandalismo il parroco con Luca Casali e i volontari della frazione, con il sostegno di alcuni alpini, si sono subito messi al lavoro per rimettere in sesto la muratura distrutta. Già nella tarda mattinata di oggi, mercoledì, il monumento era stato pressochè sistemato con il posizionamento di nuovi mattoni. Unanime lo sdegno per quanto compiuto dai vandali.

Boom di partecipanti al corso di autodifesa femminile

Mentre l'assessore alla Polizia locale Luca Caremi lancia l'appello "Se qualcuno avesse visto qualcosa ci contatti, cercheremo di individuare i responsabili", sui social girano foto che ritraggono (vedi sotto) la muratura demolita, probabilmente a colpi di martello, suscitando il comprensibile sdegno di tanti calolziesi.

Nei mesi scorsi, sempre nella frazione di Sala, era stata ribaltata la casetta in legno del bookcrossing, senza dimenticare i danneggiamenti ad alcuni arredi del vicino parco Bimbi di Beslan. Qualche mese fa proprio i vigili erano riusciti a individuare alcuni giovani vandali che avevano imbrattato il sottopasso del Pascolo.

Spaccato il vetro di un'altra auto, vandalismo immotivato a Calolzio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali spaccano muratura della chiesa vecchia di Sala, volontari subito all'opera per sistemarla

LeccoToday è in caricamento