menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Vercelli, cadavere in decomposizione ritrovato da un cacciatore lecchese

Il cacciatore era in compagnia di due compagni bergamaschi e dei cani

C'è una "firma" lecchese sul macabro ritrovamento effettuato ad Alice Castello, nel Vercellese, sabato 4 novembre 2017. La valigia contenente un cadavere smembrato e in stato di decomposizione è stata infatti rinvenuta nei boschi sotto il cavalcavia della bretella autostradale di Santhià un cacciatore lecchese, probabilmente di Mandello del Lario: sul corpo stanno indagando gli inquirenti piemontesi.

L'uomo, impegnato in una battuta di caccia con due compagni bergamaschi e i cani, non ha denunciato subito il macabro ritrovamento: tornato a casa terrorizzato, ha deciso di recarsi presso la Questura di Lecco per raccontare quanto visto. Qui, grazie al servizio mappe offerto da Google, è stato indicato il preciso punto dov'era locata la valigia; i poliziotti lecchesi hanno così contattato i carabinieri della locale stazione piemontese, che si sono subito attivati e hanno recuperato il cadavere abbandonato nei boschi grazie all'ausilio di alcune torce.

La notizia su TorinoToday

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato sabato 4 novembre 2017 ad Alice Castello, nel Vercellese ma poco distante dalla provincia di Torino. Era rannicchiato all'interno di una valigia vicino a una strada che costeggia i campi della zona verso Cavaglià.

A scoprire il corpo è stato un cacciatore, che ha dato l'allarme. La procura di Vercelli ha disposto l'autopsia. Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri.

Dallo stato del cadavere, che è intero ma è in avanzatissimo stato di decomposizione, non è stato possibile stabilire se si tratti di un uomo o di una donna né è stato possibile accertare le cause del decesso.

Gli investigatori stanno verificando le denunce di scomparsa presentate negli ultimi anni in tutta la zona, compresa quella del Canavese e del Chivassese.

Al momento non si esclude alcuna ipotesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento