menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Anche alcuni studenti del liceoGrassi hanno partecipato al viaggio studio

Anche alcuni studenti del liceoGrassi hanno partecipato al viaggio studio

Successo per il viaggio studio a Bruxelles organizzato da Confindustria Lecco

Hanno preso parte all'iniziativa ventidue studenti provenienti dai licei Manzoni, Grassi, Volta, Agnesi, Bachelet e dall'istituto Greppi

Ha riscosso grande apprezzamento il viaggio-studio a Bruxelles che Confindustria Lecco ha organizzato ad aprile per un gruppo di studenti dei licei del territorio che hanno preso parte ad una iniziativa positiva e di crescita che li ha portati a conoscere più da vicino le istituzioni europee e le opportunità offerte dall’Europa a livello formativo e di carriera.

“Abbiamo voluto offrire questa esperienza ai giovani del territorio perché siamo convinti dell’importanza per loro di essere più vicini all’Europa, di approfondire la conoscenza dei rapporti stretti che ci legano alla UE ed anche le opportunità di crescita che in ambito comunitario si aprono per le nuove generazioni – ha commentato il presidente di Confindustria Lecco, Giovanni Maggi. I feed back che abbiamo raccolto al rientro ci confermano che il nostro obiettivo è stato centrato, poiché il viaggio-studio si è rivelato per gli studenti coinvolti una esperienza formativa e arricchente sotto molti aspetti”.

È stato particolarmente intenso il programma del viaggio, articolato in due giornate, con un incontro nella sede della delegazione di Confindustria presso l’Unione Europea per una presentazione delle attività della delegazione e una breve introduzione alle istituzioni europee curata dall’ufficio di Confindustria Lecco a Bruxelles; gli incontri sui temi dal programma europeo "Gioventù in azione" a "Erasmus Plus: una storia d’inclusione e protagonismo giovanile" e le possibilità di formazione e di accesso alle carriere in Europa; la visita presso il Comitato delle Regioni; la visita informativa presso la Commissione Europea e la visita guidata al parlamentarium.

“Il viaggio di studio organizzato da Confindustria Lecco è stato un’utile opportunità per acquisire e approfondire le nozioni riguardo le Istituzioni europee. Le mie conoscenze, infatti, erano limitate al numero degli stati membri, alla storia e alle imminenti elezioni europee. A mano a mano che acquisivo nuove informazioni  mi sbalordivo e sorprendevo di non sapere cose che incidono moltissimo sulla nostra nazione. Ho trovato particolarmente efficaci le conferenze riguardanti le opportunità di stage e quelle lavorative all’interno degli organi europei - ha commentato Alessandro Di Stefano, studente del quarto anno al liceo classico ISS Greppi di Monticello Brianza. Ho avuto l’occasione di sentirmi non solo italiano, ma anche un cittadino europeo”.

“Sono molteplici gli spunti emersi dalle due giornate e crediamo che tutti gli studenti ne faranno tesoro – ha sottolineato Stefania Palma, responsabile area scuola e formazione di Confindustria Lecco che ha accompagnato la delegazione nel suo viaggio. Certamente, uno degli aspetti più interessanti ed apprezzati è stata la possibilità di approfondire da vicino la conoscenza delle Istituzioni Europee, e in particolare della Commissione Europea e del Comitato delle Regioni, con le loro attività. Tutti aspetti che non sempre i giovani possono avvicinare in maniera approfondita. E, infatti, su questi ed alti aspetti, come ad esempio le possibilità di studio e tirocinio in ambito UE, le domande dei partecipanti sono state molte e puntuali. Per quanto riguarda, in particolare, il tema dei percorsi di istruzione superiore e universitaria, uno dei punti emersi con maggiore evidenza dagli incontri è stata l’importanza generale di approfondire il più possibile le conoscenze specialistiche oltre, naturalmente, all’apprendimento delle lingue straniere e non solo dell’inglese”.

“L'occasione creata da Confindustria Lecco con la visita alla sede di Bruxelles e alle istituzioni del parlamento Europeo - ha sottolineato Sabrina Roma, docente presso il liceo classico A. Manzoni di Lecco - rappresenta un significativo punto di incontro tra il mondo delle imprese e la scuola. I ragazzi che hanno avuto l'opportunità di partecipare all'esperienza hanno potuto non solo osservare più da vicino il funzionamento delle nostre Istituzioni europee, ma anche comprendere i delicati meccanismi corporativi che ruotano attorno ad esse. Strategico e particolarmente efficace per gli alunni è stato il focus sulle possibilità di carriera in ambito europeo. Il confronto con giovani funzionari e la possibilità di ottenere informazioni sulle competenze chiave richieste in un contesto lavorativo internazionale è stato molto apprezzato dagli studenti. Essenziale sarà poi il trasferimento di tali informazioni alle scuole di appartenenza perché più notizie possibile arrivino ai nostri ragazzi in vista del loro orientamento futuro”.

Ventidue in totale gli studenti, accompagnati da alcuni docenti, che hanno preso parte all’iniziativa, tutti delle classi IV, provenienti dai licei classico e linguistico A. Manzoni di Lecco, dal liceo scientifico G.B. Grassi di Lecco, dal liceo scientifico A. Volta di Lecco, dai licei linguistico e scientifico M.G. Agnesi di Merate e dagli indirizzi liceali dell’IIS Bachelet di Oggiono, dell’ISS Greppi di Monticello Brianza e dell’IIS Rota di Calolziocorte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento