menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fantasmi a Villa de Vecchi?

Fantasmi a Villa de Vecchi?

Villa de Vecchi, sono solo leggende? C'è chi dice di no

I membri del CROP, un'associazione lombarda, tempo fa hanno fotografato strane forme di luce all'interno delle varie stanze. Gli speleologi del Teses, inoltre, durante i loro scavi hanno ricevuto una strana visita...

Solo nella giornata di ieri abbiamo riportato alla luce il mistero di Villa de Vecchi, la storica e misteriosa abitazione di Cortenova attorno a cui da tempo vi è un alone dato dalla presenza, secondo alcuni, di fantasmi all'interno di quella che era la residenza estiva del conte De Vecchi, costruita nel 1853.

Molte delle storie raccontate sul conto dell'edificio sono state catalogate come leggende dai Magni, storici custodi della Casa Rossa. Circa dieci anni fa, però, i membri del CROP (una libera Associazione, apolitica, aconfessionale e senza scopo di lucro che si impegna nello studio, nella ricerca, nell'analisi, nella raccolta di tutti quei fenomeni definiti "paranormali", spaziando dalla Parapsicologia all'Ufologia, dai misteri dell'Archeologia alla Criptozoologia, etc.) hanno fatto visita alla villa, fotografando strane entità di luce in alcune delle stanze visitate.

Villa De Vecchi Crop (2)Un loro lettore, Simone, ha fatto poi pervenire una foto con questa descrizione: "La foto a prima vista sembra normale, ma facendo più attenzione si vede chiaramente che non solo è sfocata la mia immagine, dietro la porta in fondo, ma anche l'ambiente in cui mi trovavo. Come se Oltre ad essermi mosso io, si fosse mossa anche la stanza! e la macchina fotografica è ferma, lo si vede osservando il resto della fotografia.Tutto è statico, tranne quella parte lì nel centro... com'è possibile? Molto strana la cosa, altra stranezza è che in quella foto dovevo apparire solo io in fondo, l'altra sagoma non so di chi sia.... sto cercando di studiarla. La foto comunque è stata fatta all'interno della villa. Eravamo andati in tre, ma in quel momento, in quella stanza, c'ero solo io..."

Durante un sopralluogo degli speleologi del Teses, infine, "da una foto (quella che apre l'articolo, ndr) si vede chiaramente una sorta di manifestazione ectoplasmatica. Non si tratta nè di trucchi, nè di riflessi, nè di fumo."

Un mistero che, probabilmente, accompagnerà ancora per un bel po' di tempo la storia di Villa de Vecchi, divisa tra leggenda e realtà.

Tutte le foto presenti in questa galleria provengono dal sito del CROP .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento