menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Ponchielli (foto iluoghidelcuore.it)

Villa Ponchielli (foto iluoghidelcuore.it)

Appello per Lecco attacca il Comune: «Villa Ponchielli è a rischio»

La villa che fu del compositore della "Gioconda" oggi è vuota e abbandonata, esposta ai danni del maltempo e rifugio dei senzatetto. Corrado Valsecchi (ApL): «Bisogna intervenire immediatamente».

Arriva all'amministrazione comunale un duro attacco di Appello per Lecco riguardo il degrado in cui versa villa Ponchielli, inasprito dalle pessime condizioni meteorologiche degli ultimi mesi.


Quella che fu la dimora estiva del noto compositore, secondo ApL, è «in totale condizione di abbandono, da quando il Comune, tanti anni fa, decise di acquistarla».


Appello per Lecco rileva che le piogge hanno danneggiato e stanno tuttora danneggiando gli affreschi e i locali interni della villa: « Non ci sono i soldi ma qui bisogna intervenire immediatamente con opere di salvaguardia e messa in sicurezza, viceversa il rischio è di depauperare un patrimonio che qualcuno, avventatamente, ha deciso di acquistare tanti anni fa per poi abbandonarlo ad un destino inglorioso» si legge nel comunicato diffuso dal portavoce Corrado Valsecchi.


Altro punto dolente è che la villa abbandonata funge da rifugio per molti dei senzatetto lecchesi: «In una struttura decadente, ma che conserva preziosi affreschi e richiami storici importanti, lasciare che persone possano entrare e uscire in maniera disinvolta è assolutamente da impedire -prosegue Valsecchi - Per tante ragioni. La prima in assoluto è che la struttura non é più sicura e si rischia l'incolumità di coloro che infrangono la legge entrando in un posto pubblico vietato al pubblico, la seconda è che vi é una responsabilità, penalmente rilevante, degli amministratori qualora dovessero esserci feriti o incidenti più gravi, terza: la salvaguardia del sito dai vandalismi che, seppur decadente, conserva fascino e storia che meritano di essere conservate con operazioni di restauro e ristrutturazione».


«Appello per Lecco chiede all'amministrazione di procedere, celermente, a mettere in sicurezza la villa chiudendo tutte le infrazioni che consentono all'acqua piovana di rendere sempre meno sicura la struttura e mettere in serio pericolo gli affreschi - conclude il portavoce - Inoltre, come operazione a tutela delle persone e del bene occorre bloccare tutti gli accessi che consentono a ignoti di entrare a dormire o compiere vandalismi contro un patrimonio che deve essere tutelato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento