rotate-mobile
Cronaca

Incidenti sulla strada, Lecco ricorda le sue vittime

Alla basilica di San Nicolò la cerimonia organizzata dalla Polisportiva Monte Marenzo

Sette morti lo scorso anno, 50 complessivamemte nei tre anni precedenti. I feriti,  sempre lo scorso anno, sono stati 274, mentre gli incidenti rilevati 566, di cui 61% sulla statale 36. Sono questi i dati emersi dalla cerimonia a ricordo delle vittime sulla strada che si è tenuta alla basilica di San Nicolò a Lecco ieri sera, venerdì 9 maggio.

Un appuntamento, quello di ieri, che ormai si rinnova da nove anni e che viene organizzato dalla Polisportiva Monte Marenzo, affiggendo sull'altare le foto delle vittime della strada. "Rispetto all'anno scorso - spiega il dottor Franco Tortorella dell'Asl - gli incidenti mortali sono diminuiti ma allo stesso tempo sono aumentati gli infotuni che per alcuni risultano poi essere invalidanti e pertanto vanno ad incidere sulla già difficile situazione sanitaria con costi pesanti. Il nostro compito rimane quello di promuovere campagne di sicurezza partendo dai giovani studenti".

Castiglia Croce, mamma di Matteo morto a Lecco, che collabora con la Polisportiva Monte Marenzo all'evento, afferma: "Nessuno può immaginare quanto sia atroce ricevere una telefonata durante la notte che dice che tuo figlio sta morendo.Sto girando l’Italia per dire ai giovani di non sprecare la loro vita per niente, di non rovinare quelle degli altri, ma di affidarla al Signore, nella gioia e nella solidarietà".

All'appuntamento erano presenti tutte le autorità civili e militari. Il gruppo Picett del Grenta ha animato con i canti la celebrazione eucaristica officiata dal prevosto monsignor Franco Cecchin.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti sulla strada, Lecco ricorda le sue vittime

LeccoToday è in caricamento