menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato a Varenna, Vittorio Emanuele è stato risarcito per la settimana trascorsa in carcere

Il reale aveva chiesto un risarcimento allo Stato dopo essere stato assolto da tutte le accuse

Era stato arrestato a Varenna nel 2006 su ordinanza del pm Henry John Woodcock, con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e di sfruttamento della prostituzione, e aveva trascorso 7 giorni nel carcere di Potenza: a distanza di 8 anni lo Stato ha risarcito Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell'ultimo re d'Italia.

Un indennizzo di ben 40mila euro, che arriva dopo la richiesta di risarcimento avanzata dal reale per l'ingiusta detenzione subita: dopo l'arresto e i domiciliari, infatti, Vittorio Emanuele era stato assolto da tutte le accuse, per non aver commesso il fatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento