menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Wikimania, Mauro Piazza accusa Polano: «La peggior prova di "fare sistema" fra enti»

La Regione non parteciperà al primo incontro operativo sulla convention di Wikipedia che si terrà a Esino. Piazza: «Se Polano pensa di poter incentivare il turismo della nostra provincia senza coinvolgere Regione Lombardia credo sia davanti a uno “svarione”»

Una “scelta politica faziosa che dà bene la misura strapaesana con cui si affrontano i problemi del territorio” lecchese: così dal Nuovo centrodestra commentano la mancata convocazione della Regione da parte del Presidente della Provincia, Flavio Polano, alla riunione che si terrà oggi primo dicembre per parlare dell’organizzazione di Wikimania, convention di Wikipedia che si terrà a Esino Lario nel 2016.

«Il presidente della Provincia ha convocato quella che lui stesso definisce una riunione operativa sul raduno Wikimania - afferma il Consigliere regionale Mauro Piazza - Ha invitato tutte le diverse istituzioni interessate all’evento e ha “lasciato a casa” Regione Lombardia, che forse qualche titolo in materia lo vanta».

Il Pirellone, spiega il Consigliere, avrebbe dovuto infatti ricevere l’invito a partecipare almeno per due ordini di motivi: «Anzitutto Regione Lombardia ha appena stanziato qualcosa come 300mila euro per la sistemazione della Sp65, che è proprio l’arteria che porta a Esino. Una scelta strategica in vista del grande afflusso di turisti e visitatori previsti il prossimo anno, una riqualificazione attesa di cui beneficeranno anzitutto i residenti».

Non solo: «Proprio perché Polano definisce la riunione di domani “operativa”, non capisco l’assenza dell’ente al quale è affidato espressamente dalla nuova legge sul turismo un ruolo rilevante di coordinamento e che certamente sarebbe stato in grado di portare un contributo - aggiunge Piazza, che non fa sconti all’inquilino di Villa Locatelli - Solo alla prova dei fatti si vede quanta buona fede vi sia in alcune parole spesso sbandierate a vanvera. Coesione territoriale, sinergie tra enti, impegno per le iniziative al di là dei colori politici: ottime cose alle quali sia io sia la Giunta regionale abbiamo sempre dimostrato di dare corso con concretezza. Alcuni invece sbandierano questi principi di collaborazione solo per ottenere qualcosa, l’incontro con un Assessore o un cospicuo finanziamento. Poi si torna ad occuparsi del proprio orticello e della propria visibilità, con una logica faziosa ed escludente». 

«Da parte mia continuerò a lavorare esclusivamente nell’interesse dei territori che rappresento - conclude il Consigliere - senza condizionamenti legati al colore politico delle diverse amministrazioni locali, certo che sia un metodo corretto e che dà soddisfazioni. Se Polano pensa di poter incentivare il turismo della nostra provincia senza coinvolgere Regione Lombardia credo sia davanti a uno “svarione” da cui spero si riprenda presto»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento