menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La zanna, il crocifisso e i corni sequestrati (foto adnkronos.com)

La zanna, il crocifisso e i corni sequestrati (foto adnkronos.com)

Una zanna di elefante nel bagagliaio: nei guai cinese residente a Lecco

In possesso al 45enne sono stati rinvenuti anche tre corni di rinoceronte e un crocefisso in legno e avorio

Una zanna di elefante, un crocifisso in legno con un Cristo in avorio e tre corni di rinoceronte. Questo è quanto rinvenuto nel bagagliaio di J.J., 45enne cinese residente nella provincia di Lecco, dai militari della Guardia di finanza di Malpensa che hanno subito effettuato il sequestro del materiale.

In partenza per Pechino, l'uomo ha inizialmente dichiarato ai militari di aver acquistato un crocifisso in legno ed avorio in Italia. Ma nel suo bagagliaio sono stati trovati anche la zanna in avorio e i tre corni di rinoceronte,articoli sempre più ricercati, specialmente in Asia, perchè utilizzati nella medicina tradizionale come ingrediente di cure per l’impotenza o l’influenza, ma senza alcun fondamento medico- scientifico, visto che il corno è composto di cheratina.

Il corno viene inoltre venduto sul “mercato nero” a prezzi altissimi e, in alcuni casi, può arrivare a raggiungere il prezzo della cocaina. I militari hanno quindi sequestrato la zanna di elefante e i tre corni di rinoceronte in base alla normativa sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione, firmata a Washington il 3 marzo 1973

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento