Cronaca Via Fratelli Cairoli

"Guerra" aperta sulla ZTL del centro, botta e risposta Valsecchi-Confcommercio

L'assessore alla viabilità del comune di Lecco ha attaccato l'associazione dei commercianti lecchesi, che ha replicato in serata alle esternazioni di Valsecchi

L'entrata della ZTL di via Cairoli

E' ufficialmente iniziata la "guerra" tra comune di Lecco, nella persona di Corrado Valsecchi, e Confcommercio sulla Zona a Traffico Limitato (ZTL, ndr) del centro di Lecco. L'assessore di Palazzo Bovara ha attaccato l'associazione dei commercianti lecchesi, con sede nella centralissima piazza Garibaldi, dopo le esternazioni di qualche giorno fa; la risposta da Palazzo Falck non si è fatta attendere, innescando un botta e risposta a breve, ma intensa distanza.

Il comunicato di Corrado Valsecchi

Replico brevemente e direttamente alle esternazioni di Confcommercio Lecco sul riordino della ZTL . 

Sono francamente molto stupito delle dichiarazioni dell'associazione guidata dal Presidente Peccati, talvolta Confcommercio Lecco sembra che si muova più su posizioni pregiudiziali e faziose anziché ricercare il necessario confronto che non dovrebbe mai mancare tra coloro che hanno responsabilità di rappresentanza sociale, economica e istituzionale. 

Non v'è chi non veda che in questi giorni si stanno ultimando, da parte del Comune,  i lavori di posizionamento in ZTL della segnaletica verticale che consentirà le nuove soste all'interno dell'area del centro città e quindi, nei prossimi giorni, seppur con alcune settimane di ritardo dovute a problemi tecnici indotte dalle ferie dei fornitori, si darà il via al piano di riordino preannunciato. 

Per anni, se non decenni,  la situazione del centro é stata giudicata caotica e ora che si sta provvedendo sembra che ai rappresentanti dei commercianti "manchi la terra sotto i piedi".

Tra pochi giorni la segnaletica posizionata verrà scoperta dai sacchi che l'avvolgono e da allora coloro che parcheggeranno in maniera selvaggia verranno sanzionati. 

Un po' di pazienza ancora; bastava una telefonata e l'informazione sarebbe arrivata puntuale, senza alimentare polemiche pleonastiche e creare allarmismi senza alcun senso. 

Mi auguro in futuro che l'associazione del Presidente Peccati voglia giocare un po' meno di penna suscitando clamori poco produttivi, rinunciando magari a un pó di visibilità per relazionarsi, invece,  maggiormente con coloro che sul campo, assai complicato, del Governo della città spendono, ogni giorno, le loro energie. 

La nota di Confcommercio

A Confcommercio Lecco interessano i fatti.

Che la ZTL nel centro di Lecco a più di due mesi dalla sua introduzione non funzioni, è un fatto. Abbiamo fotografato la situazione in essere alla data odierna.

Quando Confcommercio denuncia una situazione, lo fa sempre in maniera circostanziata, nell'interesse della città e degli operatori economici, senza mai scadere in attacchi personali, cercando e proponendo soluzioni congiunte, quali che siano  i "colori" dell'amministrazione comunale.

Se poi ci sono ritardi ne prendiamo atto, e non avremo nessuna remora a scrivere due righe di elogio per "missione compiuta".

Resta il fatto che, essendo distanti cinquecento metri, il colloquio dovrebbe essere agevolato dalla vicinanza e non saremo certo noi a erigere muri o barriere per rendere difficile una dialettica che è sempre un valore quali che siano le parti in causa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Guerra" aperta sulla ZTL del centro, botta e risposta Valsecchi-Confcommercio

LeccoToday è in caricamento