menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Zuffa tra cani a Ballabio, due anziane in ospedale. Il Codacons: «Episodio gravissimo»

Le donne hanno riportato ferite rendendo necessari i soccorsi, uno dei due animali è grave. L'associazione: «Alcune razze possono essere letali, serve un patentino per i possessori»

Violenta lite tra due cani, un pitbull e un beagle: due anziane finiscono al pronto soccorso, uno dei due quadrupedi in gravi condizioni in clinica veterinaria. È accaduto nei giorni scorsi a Ballabio.

L'episodio ha reso necessario l'intervento della Polizia locale e di un'ambulanza, che ha trasportato le due donne, di 70 e 84 anni, all'ospedale Manzoni. Per fortuna, pronti a intervenire sulla scena sono stati alcuni operai di un cantiere vicino, allarmati dalle urla delle donne e dai cani furiosi; grazie a loro si sono potute evitare conseguenze peggiori.

A Pescate tolleranza zero contro chi non tiene i cani al guinzaglio

Sul caso è intervenuto il Codacons. «È un episodio gravissimo. Si tratta di razze canine a rischio, molto pericolose - commenta il presidente del Codacons Marco Donzelli - rispetto a questi episodi sono del tutto indifferenti le modalità con cui si realizzano le aggressioni perché esistono razze come pitbull e rottweiler potenzialmente in grado di provocare ferite letali nell'uomo. Da anni ci battiamo per ottenere un patentino da chi possiede cani particolarmente pericolosi».

Per tali ragioni il Codacons ha annunciato l'intenzione di denunciare l'ex ministro (dal 2011 al 2005) Girolamo Sirchia per aver omesso il mantenimento della lista delle razze canine pericolose. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento