rotate-mobile
LeccoToday

Da Oggiono ai canali televisivi nazionali con "Benvenuti sul Pianeta Terra"

Dalle sponde del lago di Oggiono è nata una serie televisiva che ora punta alle reti televisive nazionali. Sono 18 puntate realizzate da Paolo Goglio, autore e regista oggionese

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

La bellezza del territorio Lecchese ha ispirato numerosi episodi: dal Monte Barro al Cornizzolo, dalla Grigna al monte Legnone, dalle acque del lago di Annone ai panorami del ramo di Lecco. Per presentare al pubblico e agli addetti ai lavori questa innovativa Selfie Serie Tv, ossia una intera serie televisiva realizzata da una sola persona, Paolo Goglio ha organizzato per sabato 31 Ottobre alle ore 11 presso la sala consiliare del comune di Oggiono la proiezione del trailer e di una puntata pilota. Ha condotto il dibattito con i presenti Daniele Garavaglia, giornalista e vicepresidente della associazione Amore con il Mondo ODV con la presenza di Giovanni Corti, assessore alla cultura per il comune di Oggiono.

«Elevando la nostra visione della vita, possiamo alzare la soglia della pressione che ci spinge verso il basso, a prescindere dagli eventi e dalle tecniche di comunicazione che enfatizzano tutto ciò che è catastrofico, drammatico o violento. Qui non si tratta di ignorare la realtà e meno che mai di deformarla. Al contrario, l’obiettivo ultimo, e mai come in questo caso si tratta di una missione ai limiti dell’impossibile, è proprio quello di riposizionare le cose, ricentrarle, ricalibrarle e ribilanciarle». Così Paolo Goglio ha introdotto le tematiche motivazionali che emergono come una panacea nella inedita serie TV intitolata: Benvenuti sul Pianeta Terra. Attore protagonista della serie TV è il Pianeta Terra, vissuto e interpretato dall’autore come un cantico del XXI secolo, un inno alla creazione e alle creature, un’ode festosa con delle parentesi filosofiche, filantropiche e spirituali che sottolineano questo matrimonio interiore tra la bellezza della vita e la bellezza del Pianeta che ci ospita.

Una risorsa straordinaria che nonostante lo sfruttamento incontrollato, l’inquinamento sistematico, la corsa per la privatizzazione e la concorrenza che alimenta la competizione, riesce comunque a mantenere inalterati i delicatissimi equilibri cosmici che governano i piccoli e grandi sistemi all’origine della vita. «Ci sono migliaia di luoghi meravigliosi, soprattutto in un paese ricco di bellezze territoriali, paesaggistiche e architettoniche qual è l’Italia. La mia missione è semplicemente quella di cogliere e tramandare e per farlo utilizzo i moderni strumenti tecnologici che mi consentono di autogestire tutta la filiera di produzione: non solo la ripresa e la post-produzione ma anche la sceneggiatura, i testi, lo speaker, le musiche royalty free e la distribuzione tramite cloud. Sono tutti strumenti che abbattono tempi, costi e soprattutto peso e ingombro. Oggi posso concedermi di caricare nello zaino ben 5 telecamere, 2 cavalletti pieghevoli, un paio di aste telescopiche e un minidrone per le riprese di maggiore impatto visivo. Con le action cam catturo l’attimo e posso entrare nel particolare di inquadrature fino a ieri impossibili, con la mirrorless curo le immagini di qualità sfruttando il potere delle ottiche, dal macro al teleobiettivo. Il risultato è spontaneo, istintivo e naturale, tutto avviene senza nessuna alterazione e nessun preparativo».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Oggiono ai canali televisivi nazionali con "Benvenuti sul Pianeta Terra"

LeccoToday è in caricamento