LeccoToday

due spettacoli fuori cartellone per festeggiare il natale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

“Un’altra Nina” e “Un altro canto di Natale”

Produzione Eccentrici Dadarò

13 - 20 dicembre 2015

Lecco - Teatro del Cenacolo Francescano

Piazza Cappuccini, 3

In vista delle festività natalizie, il Teatro del Cenacolo di Lecco e la compagnia Eccentrici Dadarò, legati da una pluriennale collaborazione, offrono alla città due straordinari viaggi nelle emozioni: si parte il 13 dicembre, alle ore 21.00, con “Un’altra Nina” - un monologo per due in cui il pubblico diventa partner intimo di un dialogo che tocca profondamente il tema del mistero dell’uomo e delle sue scelte - per proseguire il 20 dicembre, alle ore 15.30, con “Un altro canto di Natale”, spettacolo per i bambini e le loro famiglie, liberamente tratto dal celebre “Canto di Natale” di Charles Dickens.

Per entrambi gli spettacoli, il biglietto avrà il costo simbolico di 2 euro.

Con questa iniziativa, il Teatro del Cenacolo e la compagnia Eccentrici Dadarò consolidano e festeggiano la loro storica collaborazione, che proseguirà con nuove proposte, già a partire dal prossimo gennaio, quando sarà avviato un corso di teatro per bambini.

UN’ALTRA NINA - SCHEDA DELLO SPETTACOLO

Fonti di ispirazione

“Il gabbiano” di Anton Cechov

“Epistolario” di Anton Cechov

Personaggi

Nina: un’attrice, personaggio del “Gabbiano” di A. Cechov

Rossella: un’attrice, reale

Il pubblico: nel suo ruolo

Tipologia dello spettacolo

Monologo per due: un’attrice e un’ombra, un fantasma, un personaggio. Ma a volte, in teatro, i personaggi della fantasia sono fantasmi più vivi e più veri d’ogni cosa viva e vera

Storia

Un treno. Un biglietto del treno. Uno spettacolo da fare prima di partire. Una scommessa da giocare fino in fondo: sull’Amore

Tema

La storia di questo doppio è la storia delle scelte, dei bivi, delle strade da prendere o da abbandonare. È la storia di tutti noi che dobbiamo decidere ogni volta, che dobbiamo fare i conti con i nostri orizzonti

Note di regia

Nascosto dietro un testo che scorre in modo semplice e aperto, come un flusso di pensiero, si nasconde, in realtà, tutto il testo del personaggio di Nina, l’unico tra i ritratti disegnati da Cechov ad avere una prospettiva forte sul futuro, perché non dimentichiamo mai che, in tutto quello che scrisse, come ebbe a dire in risposta a chi lo accusava di tracciare storie malinconiche e negative, Cechov non cercò altro che un ammonimento: “Guardate come vivete male.. cercate di vivere meglio!”. Niente più di questo.

Produzione Eccentrici Dadarò

di Fabrizio Visconti, Rossella Rapisarda

con Rossella Rapisarda

regia Fabrizio Visconti

scene e costumi Ulisse Pantaleone

disegno luci Lucio Venosta

Domenica 13 dicembre 2015

Teatro del Cenacolo Francescano – Piazza Cappuccini, 3 – Lecco

Ore 21.00

Ingresso 2 €

Per informazioni:

0341 372329 – info@teatrocenacolofrancescano.it - www.teatrocenacolofrancescano.it

UN ALTRO CANTO DI NATALE - SCHEDA DELLO SPETTACOLO

Lettura teatrale interattiva: un’attrice, una chitarra.

“A Christmas Carol” è la storia fantastica di Scrooge, un ricco e avaro uomo d’affari, che disdegna tutto ciò che non sia legato al guadagno e al denaro. La vigilia di Natale, irritato dalle festività, fa lavorare fino a tardi il suo impiegato, caccia il figlio di sua sorella, che era venuto per invitarlo al pranzo di Natale, e per la strada risponde sgarbatamente agli auguri che gli vengono rivolti. Quando arriva davanti alla porta della sua casa deserta, sul battente della porta gli appare lo spettro del suo defunto socio, Jacob Marley. Questi lo ammonisce sulla sua condotta di vita, e lo invita a cambiare. Per questo a Scrooge faranno visita tre Spiriti: lo Spirito del Passato, lo Spirito del Presente e lo Spirito del Futuro. Lo Spirito del Passato lo riporta a quando Scrooge era bambino; lo Spirito del Presente gli mostra come la gente intorno a lui si stia preparando al Natale, l’atmosfera di festa, di gioia, di amore; infine lo Spirito del Futuro gli fa vedere cosa succede alla morte di un signore ricco. Nessuno vuole andare al suo funerale, i servi si dividono le sue poche cose, l’azienda e la casa sono vendute. Alla fine lo Spirito gli mostra la lapide al cimitero con il nome “Scrooge”. A questo punto Scrooge capisce che sta sbagliando tutto nella vita, e decide di cambiare!

E finalmente, dal giorno di Natale, inizierà a sorridere.

Produzione Eccentrici Dadarò

con Rossella Rapisarda, Marco Pagani

Lettura tratta da “Il canto di Natale” di Charles Dickens

Tecniche usate: Teatro d’attore, giochi di magia e musica dal vivo

Età consigliata: per tutti

Domenica 20 dicembre 2015

Teatro del Cenacolo Francescano – Piazza Cappuccini, 3 – Lecco

Ore 15.30

Ingresso 2 €

Per informazioni:

0341 372329 – info@teatrocenacolofrancescano.it - www.teatrocenacolofrancescano.it

LA COMPAGNIA

Gli Eccentrici Dadarò nascono nel 1997, da un desiderio di in-stabilità. Stabilità nel tentativo di dare concretezza e continuità a un progetto; in-stabilità nella scelta di mantenere un’assoluta libertà di sperimentazione espressiva, cercando di non assestarsi linguisticamente e stilisticamente su quanto raggiunto in precedenza. Proprio questo elemento di eterogeneità ha permesso la realizzazione di progetti artistici destinati a tipologie di pubblico differenti e proposti con linguaggi distinti.

Teatro Ragazzi, Teatro di Strada, Teatro di Prosa sono paritariamente campi di indagine sulla comunicazione attraverso il linguaggio del Teatro, la ricerca di un incontro extra-quotidiano attraverso lo spettacolo motivo dominante.  La prima ricerca è intorno alla clownerie, l’acrobatica, la Commedia dell’Arte, le arti circensi. L’incontro tra questa esperienza ed il teatro d’attore è il detonatore di quello che sarà il linguaggio della Compagnia in tutte le produzioni successive: una ricerca di equilibrio tra il linguaggio del corpo e quello drammaturgico, cercando di portare fisicità nella parola ed allo stesso tempo accostare allo sviluppo testuale l’apertura  di pause esclusivamente fisiche, che avvicinino ad una empatia col percorso dell’inconscio affiancato a quello della mente logica.

Allo stesso modo questa spinta alla ricerca nel campo del linguaggio, ha impegnato la  Compagnia a collaborare con diverse realtà come RAI, Telethon, Telefono Azzurro, Legambiente, Cineteca Italiana, Fiere (SMAU), eccetera.

I diversi premi Nazionali e Internazionali vinti nel corso degli anni e i più di 200 spettacoli realizzati annualmente in tutta Italia e Europa, hanno fatto della Compagnia una delle realtà più solide del panorama teatrale italiano di questi anni, tanto da garantire alla stessa il sostegno ufficiale della Fondazione Cariplo, del MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e della Regione Lombardia.

L’Associazione fonda e collabora con diverse Reti Nazionali e Internazionali, inoltre da anni organizza, con crescente successo, Festival e Rassegne, Notti Bianche, Feste ed Eventi speciali sul Territorio Regionale e Nazionale in collaborazione con Comuni, Enti Pubblici e Privati.

L’Associazione è riconosciuta e sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e da Regione Lombardia per il triennio 2015 - 2017.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

due spettacoli fuori cartellone per festeggiare il natale

LeccoToday è in caricamento