Nava: Lecco è la vera città della moda e design lombardo

Ancora una volta sugli scudi il Presidente della Provincia di Lecco Daniele Nava che commenta alcuni dati positivi della moda in Lombardia.

Daniele Nava

Sono infatti 3.534 i giovani imprenditori nella moda in Lombardia e danno circa 7.600 posti di lavoro. In particolare nel settore del commercio e del design si contano 2.400 imprese e la città di Lecco si attesta al primo posto con il 17,6% di attività, seguita da Cremona (15,9%). Questo è quanto emerge da un'elaborazione della Camera di Commercio di Milano sui dati del registro delle imprese per il 2013 e il 2012.

I giovani imprenditori lombardi scommettono sulla moda: 239 le nuove imprese iscritte nel 2013 nell'industria e 476 le aperture, che superano le chiusure, nel commercio e design. Ogni giorno in Lombardia nascono due nuove imprese di giovani nella moda, di cui una a Milano (94 iscritti nell'industria e 203 in commercio e design).

I giovani imprenditori lombardi della moda pesano per l'11,5% sul totale nazionale. In testa alla classifica delle città lombarde, per quanto riguarda l’industria, Mantova con l'11,3%, seguita da Brescia (9,8%) e da Milano (8,7%).

“Questo - sottolinea lo stesso Nava - è un dato di speranza in un momento difficile e dimostra la vitalità e l’intraprendenza della gente lombarda e lecchese, che, se fosse messa in condizioni, con fiscalità agevolata, di lottare alla pari di altre nazioni europee, vincerebbe di gran lunga qualsiasi tipo di sfida. Si riconferma quindi la vivacità dei giovani imprenditori lecchesi, che, pur nel momento di crisi in cui si trova il nostro Paese, non demordono, ma investono su loro stessi, sulle proprie capacità e abilità imprenditoriali. Una scommessa che conferma la volontà di riprendere con forza le briglie del proprio futuro, con positività, impegno e determinazione. Come Presidente della Provincia, ma anche come imprenditore, non posso che apprezzare e comprendere appieno questo impegno e confermare che mi batterò, come in passato, nelle sedi opportune, perché la tanto auspicata sburocratizzazione delle procedure, che spesso attanaglia le imprese, possa diventare realtà. Questo a supporto dell’imprenditoria in generale e in particolare di quella giovanile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento