"Bione": altri settecentomila euro per la riqualificazione con la variazione al Bilancio approvata in Consiglio

L'intervento complessivo (2018-2020) arriverà a sfiorare i tre milioni di euro, in gran parte destinati alla manutenzione e riqualificazione dell'area esterna

Roberto Nigriello, fresco di nomina all'Assessorato allo Sport

Altri (abbondanti) settecentomila euro per mettere mano al centro sportivo comunale "Al Bione" di via Bruno Buozzi. Settecentosessantamila, per la precisione, che si vanno a sommare ai precenti 2,050 milioni inseriti nel Bilancio di previsione 2018-2020 chiuso a fabbraio. Nel "menù" ci sono vari interventi, riguardanti soprattutto l'area esterna della vetusta struttura aperta nel 1966 e cui, per lungo tempo, non è stata praticata opera di manutenzione e riqualificazione. 

Quasi tre milioni stanziati

Nominato lo scorso 8 ottobre, al culmine del (prima) vociferato e (poi) praticato rimpasto della Giunta Brivio, è l'Assessore allo Sport Roberto Nigriello a illustrare come saranno investiti i quasi tre milioni (2.810, finanziati dal mutuo contratto dal comune, dal contributo da 750mila di Regione Lombardia e dalla dalla cassa comunale) stanziati per gli interventi da praticare al "Bione", di cui 760mila euro ricavati con l'ultima variazione al bilancio comunale deliberata martedì 27 novembre: «Gli ultimi fondi stanziati - spiega Nigriello - serviranno per amplificare l'intervento di ristrutturazione già in corso d'opera. Metteremo mano alla rete fognaria esterna, posizioneremo dei container di ultima generazione al posto di quelli attuali, non a norma, ritoccheremo la pista d'atletica e commuteremo in erba sintetica il fondo naturale del campo numero uno (campo di calcio con la tribuna, ndr)». Inoltre, si conta di poter ottenere ulteriori risorse dal ribasso della gara d'appalto, ma questo sarà un discorso eventuale e successivo. Per quanto riguarda i tetti di piscina e palazzetto, è in corso la valutazione da parte del perito dell'assicurazione contratta da Sport Management per capire a quanto ammontano i danni causati dal recente nubifragio.

Acqua dal tetto del Bione, partita sospesa. Il Comune chiede un incontro con il gestore 

Altri 50mila euro per l'adeguamento

Non è finita qui: «Con l'ultima variazione - prosegue Nigriello - abbiamo stanziato ulteriori 50mila euro per proseguire con i lavori di adeguamento alla normativa di sicurezza vigente, che si vanno a sommare ai 104mila già previsti con la determina approvata lo scorso 30 dicembre 2017. I lavori sono eseguiti dall'ente gestore, Sport Management». Nel concreto, «verranno cambiate le porte d'accesso, eseguiti alcuni ritocchi all'area esterna ed eseguite altre opere più piccole e "invisibili", oltre alla messa in sicurezza del parapetto della tribuna del campo da tennis».

Le tempistiche

Capitolo tempistiche:«I sottoservizi verranno effettuati con il supporto di Lario Reti - conclude Nigriello -. Nel frattempo, abbiamo approvato una convenzione che permette di anticipare i lavori. Allo stato attuale è stato assegnato allo Studio Pettene la progettazione esecutiva, che deve concludersi entro trentasei giorni dalla data di affidamento. Dopodichè si procederà alla gara di affidamento dei lavori (apertura tra gennaio e febbaio). Contiamo di terminare l'esecuzione per la fine di agosto, in tempo per l'avvio dei campionati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento