Calolzio: la nuova sede di GSR nell'ex Trafileria Brambilla

L'azienda lecchese ha ampliato l'organico e continua a crescere: già iniziati i lavori a lato della Lecco-Bergamo per realizzare un edificio di circa 3.860 metri quadrati, la nuova unità produttiva sarà pronta il prossimo mese di giugno

Il rendering di come sarà la nuova unità produttiva della GSR di Calolziocorte.

Una buona notizia per l'economia del territorio: l'azienda GSR di Calolziocorte cresce sempre di più e realizza una nuova unità produttiva che sorgerà al posto dell'ex Trafileria Brambilla. Le opere all'interno dello spazio di corso Europa, a lato della Lecco-Bergamo, sono già iniziate. 

Ad annuciarlo è la stessa impresa - specialista mondiale nella produzione di linee di pressatura indirizzate principalmente al mercato del cacao e dei semi a base oleosa - che parla di una doppia soddisfazione, legata sia all'ampliamento della propria unità produttiva e sia alla presenza di un portafoglio ordini pieno fino al 2021. 

Inaugurato nuovo monumento al Lavello

«È tempo di bilanci in casa GSR - si legge nella nota diffusa dall'ufficio stampa - i risultati dell’azienda di Calolziocorte ottenuti in questa prima parte del 2019 parlano da soli. Ad oggi GSR può vantare un portafoglio ordini pieno fino al 2021: questo dimostra la solidità dell’azienda e l’attenzione che la dirigenza rivolge da sempre nei confronti della ricerca e dell’innovazione. Questa scelta rappresenta il fattore vincente. La realizzazione di una nuova unità produttiva è la conseguenza naturale del successo che l’azienda lecchese sta riscontrando nei mercati di tutto il mondo, successo che ha portato anche ad un ampliamento notevole dell’organico ma che necessita di maggiore spazio produttivo. Dopo aver terminato la demolizione, con l’inizio del mese di settembre sono partiti i lavori di costruzione nell’area delle ex Trafilerie del Lario a Calolziocorte per realizzare un edificio di circa 3860 mq che ospiterà la nuova sede GSR a partire da giugno 2020».

Il nuovo edificio sarà realizzato all'insegna dell'innovazione e della sostenibilità

L’intervento andrà così a riqualificare un’area industriale che ad oggi è inutilizzata. Per l’occasione GSR ha scelto di avvalersi di fornitori e studi di progettazioni situati tutti nell’area di Lecco e Bergamo. Il progetto è curato dall’architetto Maurizio Zambelli di Bergamo, che sarà anche il Direttore dei lavori, mentre le opere strutturali sono state affidati all’Ingegnere Baschenis. Il nuovo edificio sarà costruito all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità, ricorrendo alle migliori tecnologie nel campo, come per esempio il fotovoltaico e la domotica. La futura sede GSR sarà situata in prossimità di un raccordo stradale strategico che collega Lecco e Bergamo: questa ovviamente porterà maggiore visibilità all’azienda di Calolziocorte.

«Siamo pienamente soddisfatti di questa prima parte del 2019 - dichiarano inoltre da GSR - Abbiamo ricevuto importanti conferme e pensiamo che questo sia il risultato della nostra affidabilità, basata sulla trasparenza e sul rapporto diretto che instauriamo con ogni cliente. L’ampliamento della sede produttiva è certamente un passo importante ma necessario per soddisfare le richieste di macchinari e linee produttive e del quale siamo molto fieri perchè rappresenta la diretta conseguenza di un modo di lavorare che funziona». 

Il "curriculum" dell'azienda

Dal 1992 sino ad oggi, la Società sta continuamente generando valore aggiunto nel campo delle macchine per la pressatura del cacao, stabilendo nuovi standard globali. Oggi è leader mondiale del mercato grazie alla sua qualità e competenza. Dalla sua sede di Calolziocorte (LC) gestisce con passione e costanza l’intero processo di progettazione, realizzazione ed assistenza, ma anche la manutenzione e l’upgrade non solo delle sue linee di pressatura. GSR è capace di rispondere alle esigenze dei maggiori gruppi internazionali e delle medie e piccole realtà industriali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Black Ink": riciclaggio e bancarotta, truffa da trentacinque milioni. In dodici finiscono nei guai

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

  • Schianto in via Mazzini a Calolzio, motociclista soccorso d'urgenza

  • Incidenti sulla SS36 nella serata di domenica: coinvolte quattro persone

  • Valle San Martino, sindaco insultato e picchiato da un passante

Torna su
LeccoToday è in caricamento