menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro. Trend in crescita: aumenta la richiesta di ore di cassa integrazione nel Lecchese

La Uil del Lario ha messo a confronto i dati rilevati nel Comasco e su scala nazionale dall'Istat, tracciando uno scenario tutt'altro che roseo

Il 3° rapporto UIL del Lario, anno 2019, sulla cassa integrazione nelle Province di Como e Lecco, relativo al primo trimestre 2019, conferma l’aumento della richiesta di ore di cassa integrazione totale da parte delle imprese dei due territori nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo 2018:

Como

+40,9 %;

Lecco

+5,8 %;

Lombardia

-13,3 %;

Italia

+6,1 %.

I bambini imparano i valori della salute e della sicurezza sul lavoro 

La situazione nelle varie articolazioni di cassa si presenta nel seguente modo:

Cassa integrazione in deroga, per effetto della cessazione dell’ammortizzatore, sono poche le ore richieste e derivano da un residuo degli anni precedenti:

Como

-100%;

Lecco

0,0%;

Lombardia

-46,4%;

Italia

-80,8%.

È in pensione, ma torna gratis al lavoro per aiutare il Comune dopo la prematura scomparsa della collega

Aumenta la richiesta delle ore di cassa integrazione ordinaria:

Como

+5,5 %;

Lecco

+155,7 %;

Lombardia

+10,0 %;

Italia

+4,7 %

Cresce anche la richiesta delle ore di cassa integrazione straordinaria in Provincia di Como, mentre in quella di Lecco resta invariata la situazione:

Como

+108,1 %,

Lecco

-98,1 %;

Lombardia

- 31,2 %;

Italia

+11,1 %;

A pesare sulla crescita della richiesta di ore di cassa integrazione nel primo trimestre 2019 a Como è soprattutto il settore tessile con 632.975 ore di cassa integrazione totale, +18,4% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Lecchese, occupazione: dati negativi, calano le persone al posto di lavoro

Mentre, in provincia di Lecco è il settore Metalmeccanico ad incidere sulla richiesta di cassa integrazione, con 148.756 ore e un aumento del 12,0% di richiesta di cassa integrazione totale nel primo trimestre 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018.

Guardando la cassa integrazione nei singoli settori produttivi nel primo trimestre 2019 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente si registra una crescita della richiesta delle ore di cassa integrazione nel settore industriale nelle due province, mentre nel settore del commercio aumenta nella sola Provincia di Como e nell’edilizia a Lecco:

Industria:

Como +34,0 %;

Lecco +4,8%.

Edilizia:

Como -56,6 %;

Lecco +17,9 %.

Artigianato:

Como 0%;

Lecco 0%.

Commercio:

Como +377,9 %;

Lecco 0%.

I lavoratori in cassa integrazione nel periodo Gennaio-marzo 2019 sono stati:

  • Como 2.361;  +685 rispetto a I Trimestre 2018.
  • Lecco 528;   +29 rispetto a I Trimestre 2018.

Il 3° rapporto UIL del Lario 2019 conferma una situazione in chiaro e scuro dell’economica nei nostri territori, il cui andamento dipende dalle fluttuazioni dei mercati globali e da una domanda interna che non decolla. Desta forte preoccupazione la frenata della crescita economica della Germania, primo mercato per i prodotti delle nostre imprese.

Bisogna reagire rilanciando la domanda interna attraverso maggiori investimenti pubblici in infrastrutture materiali, immateriali, essenziali per sostenere la maggiore competitività delle nostre aziende. È necessario, inoltre, garantire un maggiore potere d’acquisto di pensionati e lavoratori attraverso una diminuzione della pressione fiscale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento