Cassa integrazione: a ottobre cresce del 70% la richiesta di ore. Soffrono tessile e metalmeccanico

Secondo la Uil del Lario i due settori-traino stanno accusando enormi problemi: nel metalmeccanico, eccellenza lecchese, si registra un +1.164,5% di ore richieste all'Inps

Il 10° rapporto Uil del Lario sulla cassa integrazione nelle Province di Como e Lecco rileva un aumento della richiesta di ore di cassa integrazione da parte delle imprese nel mese di ottobre rispetto al mese precedente, crescita ancora più evidente se il confronto è fatto tra ottobre 2019 e ottobre 2020. Lo tsunami economico, come riferito dal Segretario Generale CST UIL del Lario Salvatore Monteduro, si manifesta in tutta la sua drammaticità nel confronto dei primi 10 mesi del 2020 con lo stesso periodo del 2019.

Lo studio è carente del dato riguardante il FIS (fondo integrazione salariale), l’INPS non fornisce il dato per Provincia ma solo per Regione, e del FSBA (fondo di solidarietà bilaterale per l’artigianato).

Cassa Integrazione Totale. 
Ottobre 2020 rispetto al mese di settembre 2020:

  • Lombardia +71,1%;
  • Italia +70,2%.

Mentre, il dato di confronto ottobre 2020 con ottobre 2019:

  • Lombardia +11.178,1%;
  • Italia +892,5%.

Cassa integrazione Totale periodo gennaio-ottobre 2020 rispetto allo stesso periodo anno 2019:

  • Lombardia +1.771,0%;
  • Italia +1.083,4%.

Nei primi 10 mesi del 2020 i lavoratori che sono stati in cassa integrazione mediamente, anche se i dati sono carenti dei lavoratori in FIS e fondo bilaterale per l’artigianato, sono stati:

  • Lombardia lavoratori in cassa integrazione totale Gennaio-Ottobre 2020 361.513;
  • Italia lavoratori in cassa integrazione totale Gennaio-Ottobre 2020 1.478.952;

Tutti i settori hanno subito le conseguenze dell’emergenza sanitaria Covid-19 nel periodo gennaio-ottobre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019:

  • Industria: Como +713,8%; Lecco +1.192,2%.
  • Edilizia: Como +1.218,4%; Lecco +1.944,7%.
  • Artigianato: Como +8.115.900,0%; Lecco +2.563.900,0%.
  • Commercio: Como +5.374,3%; Lecco +4.951.315,8%.

Gli ultimi 10 mesi vedono in grande sofferenza i due settori produttivi principali del Territorio, ovvero tessile e metalmeccanico.

Tessile:

  • Como, confronto cassa integrazione totale tessile gennaio-ottobre 2020 -2019, +455,4%
  • Lecco, confronto cassa integrazione totale tessile gennaio-ottobre 2020 -2019, +1.092,8%

Metalmeccanico:

  • Como, confronto cassa integrazione totale settore meccanica-metallurgia gennaio-ottobre 2020-2019, +662,0%
  • Lecco, confronto cassa integrazione totale settore meccanica-metallurgia gennaio-ottobre 2020-2019, +1.164,5%

«​In conclusione, la nuova esplosione della richiesta di cassa integrazione nel mese di ottobre è da associare, purtroppo, al peggioramento della situazione sanitaria per la diffusione del Coronavirus che ha investito il nostro Paese, una situazione economica che presumibilmente sarà ancora più deteriorata nel mese di novembre che è coinciso con l’identificazione della zona rossa per la nostra regione e conseguentemente con il lockdown di molte attività produttive - riferisce Monteduro -. Il quadro economico resta quindi preoccupante, i posti di lavoro a rischio sono numerosi, oggi salvaguardati dagli ammortizzatori sociali e dal divieto ai licenziamenti per giustificato motivo oggettivo. Purtroppo, la crisi economica perdurerà per molto ed è necessario che i sussidi e le tutele continuino fino a quando non si uscirà dalla situazione di emergenza sanitaria, a tal fine è fondamentale che il Governo Nazionale e Regionale si adoperino per un approvvigionamento e somministrazione tempestiva e immediata del vaccino Covid alla popolazione. Questo Tsunami economico ha già prodotto un aumento dello stato di povertà di molte famiglie e bisogna intervenire per alleviare la loro situazione di bisogno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

Torna su
LeccoToday è in caricamento