Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Il Lago di Como soffre la sete, Coldiretti lancia l'allarme

«Il livello del lago, che nel giro di pochi giorni, è sceso da +47,7 cm a +6 cm»

«La cartina di tornasole di un'estate anomala, con luci e ombre per l'attività agricola delle nostre province, è rappresentata dal livello del lago di Como, che nel giro di pochi giorni è sceso da +47,7 centrimetri a +6 centimetri, perdendo quindi in media 2,7 centrimetri al giorno, con un'ulteriore tendenza alla diminuzione: il deflusso attuale è pari a 169,6 metri cubi/secondo contro un afflusso di soli 109,7».

Lo afferma Coldiretti Como Lecco, a fronte della perdurante assenza di piogge, che ha interessato le province lariane. Il Lago di Como ha sete, in uno scorcio di fine estate, che - da molto tempo - non si ricordava così "asciutto".

«I cambiamenti climatici stanno sempre più influenzando l'attività agricola - commentano Trezzi e Betti, presidente e direttore di Coldiretti Como Lecco - con picchi di temperature alternati a episodi di maltempo sempre più violenti, come dimostrano le oltre 15 grandinate, che abbiamo registrato in Lombardia dall'inizio dell'anno, molte delle quali hanno interessato direttamente i campi, i vigneti e i vivai delle province di Como e Lecco».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lago di Como soffre la sete, Coldiretti lancia l'allarme

LeccoToday è in caricamento