100 anni della Popolare: cooperare guardando al futuro

Tanti gli spunti emersi dalla tavola rotonda organizzata in occasione delle celebrazioni per il centenario

La cooperativa La Popolare di Lecco ha festeggiato il traguardo dei cent'anni di storia con un evento dedicato a soci, dipendenti, istituzioni e amici per ricordare i momenti principali e i personaggi fondamentali che in questi secolo le hanno permesso di crescere e svilupparsi come un soggetto attivo e attento ai bisogni della collettività.
Cuore dell'appuntamento dei 100 anni, è stata la tavola rotonda dal titolo “La cooperazione a cent’anni dalla fondazione della Cooperativa di Consumo La Popolare” che ha visto la partecipazione del Sindaco di Lecco Virginio Brivio, dell’Amministratore Delegato di Conad Centro Nord Ivano Ferrarini, del Presidente di Confcooperative dell’Adda Gabriele Marinoni, del prevosto di Lecco Monsignor Davide Milani e del presidente de La Popolare Pierangelo Colombo, moderati dalla giornalista Valeria Ciardiello.
A fare gli onori di casa il presidente Colombo: «Nel 1919 alcune persone si sono messe insieme per rispondere a un bisogno e guardare al futuro. La Popolare vuole continuare a essere una realtà che porta avanti importanti valori che discendono dall’ispirazione cattolica dei nostri padri fondatori, garantendo occasioni di lavoro per tante famiglie e vantaggi per i propri soci. Vogliamo continuare a essere ben radicati sul territorio e continueremo a sostenere importanti esperienze sociali e culturali: dalla scuola alla musica, dall'attenzione agli anziani alla cultura». 
Mons. Milani nel suo intervento ha voluto sottolineare cosa significhi essere comunità oggi, nell'epoca dei social: «Il nome La Popolare ci dice che l'uomo ha senso dentro una comunità, dentro a un popolo, nello scoprire che bisogna camminare insieme. Siamo in un'epoca di falsi comunitarismi: la rete non è una comunità, è uno strumento di lavoro, una comodità, ma dire che è comunità è una grande menzogna. Essere popolo significa che si è chiamati invece a dare e a ricevere, ad ascoltare ed essere protagonisti».

Spunti per un futuro sviluppo sono giunti dal sindaco Brivio: «L'anniversario dei 100 anni può anche essere occasione di ripensamento e rilancio. Nell'equilibrio da mantenere tra radici territoriali e necessità di consolidarsi lancio due spunti: capire come temi come il chilometro zero e l'attenzione a ciò che si mangia e si consuma possano essere meno elitari e più popolari e trovare i canali per parlare di mutualità e cooperazione ai giovani coinvolgendoli e confrontandosi con il loro punto di vista».

Ivano Ferrarini ha invece messo l'accento sul fatto che Conad è lei stessa una cooperativa: «Con il nostro lavoro cerchiamo di mettere al centro la relazione, le persone e la comunità. Siamo chiamati a unire i giovani con la tradizione, la cultura con la modernità, prestando attenzione ai produttori locali, alla filiera e alla qualità, senza però perdere di vista la necessità di stare sul mercato».

I 100 anni de La Popolare coincidono anche con il centenario di Confcooperative: «Il futuro della cooperazione – ha evidenziato Marinoni - passa attraverso nuove sfide.Guardando al futuro io intravedo tre sfide: dare risposta all'invecchiamento della popolazione; resistere alla tendenza che tutto venga accentrato nelle grandi piazze; interrogarsi su come dare occasioni di integrazione alle tante persone straniere che negli ultimi 30 anni sono giunte nelle nostre città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

foto pubblico-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento