È il cibo il souvenir preferito degli italiani in vacanza

A confermarlo è un'indagine condotta da Coldiretti/Ixè: il 42% sceglie di portare a casa un prodotto alimentare tipico della meta prescelta per i viaggi estivi

Più di quattro italiani su dieci tornano dalle vacanze con un souvenir preciso: un prodotto alimentare tipico della meta prescelta.

A confermarlo è un'indagine condotta da Coldiretti/Ixè e riportata dal portale AgrifoodToday. Alla domanda "Qual è il miglior souvenir da portare a casa?", il 42% degli intervistati ha risposto con il cibo. Soltanto il 19% degli italiani torna a mani vuote dalle ferie ma le difficoltà economiche, sottolinea Coldiretti, spingono gli italiani a investire su prodotti utili come formaggi, vino, olio di oliva, salumi e conserve. Spesso questa scelta supporta l'economia di realtà rurali in aree periferiche. Il 92% delle produzioni tipiche nazionali, infatti, nasce nei comuni con popolazione inferiore ai cinquemila abitanti.

L'indagine su AgrifoodToday

Cosa segue al secondo posto tra i souvenir? Prodotti artigianali, a seguire gadget, portachiavi, magliette. D'estate il cibo è il souvenir preferito di quasi la metà degli italiani

L'agricoltura italiana, conclude la Coldiretti, è la più green d'Europa e può contare oltre alle 5.056 bandiere del gusto, su 294 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg insieme alla leadership nel biologico con oltre 60mila aziende agricole biologiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento