menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il torrente Carpine: 295mila euro arriveranno dalla Regione per la risoluzione del problema

Il torrente Carpine: 295mila euro arriveranno dalla Regione per la risoluzione del problema

Rischio idrogeologico: quasi due milioni a Calolziocorte, Civate, Mandello, Monte Marenzo e Varenna

Regione Lomabrdia ha stanziato l'importante contributo per procedere con la messa in sicurezza di alcune situazioni critiche verificatesi nel corso degli ultimi anni nel Lecchese

Uno stanziamento complessivo di 48 milioni di euro per far fronte al dissesto idrogeologico e ai danni causati dalle ondate di eccezionale maltempo di ottobre 2018 e della primavera 2019. Regione Lombardia, per prevenire e sanare situazioni di rischio che gravano su centri abitati o infrastrutture regionali, ha dato avvio a diversi programmi di intervento urgenti, strutturali e di manutenzione e ripristino, finanziati sia con risorse proprie (19 milioni di euro per 47 interventi su 12 province) che con ulteriori risorse già accertate e previste dall'Accordo di programma stipulato con il Ministero dell'Ambiente, del Territorio e del Mare (29 milioni di euro per 23 interventi su 9 province). Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni.

Anziana "isolata" a causa del torrente Carpine, scontro tra ex assessore e sindaco 

«Con questa delibera - ha commentato l'assessore Foroni - abbiamo voluto mettere immediatamente a disposizione dei territori colpiti i fondi dedicati alla prevenzione del dissesto idrogeologico, appena sbloccati dal Governo grazie anche alla collaborazione di Regione Lombardia, ai quali abbiamo aggiunto consistenti finanziamenti da parte nostra. I Comuni e gli enti locali - ha continuato - potranno ora procedere con celerità nel dar vita a tutta una serie di opere vitali, sia per il ripristino dei danni del maltempo sia di contrasto strutturale e di prevenzione al rischio idrogeologico di un territorio come il nostro, particolarmente vulnerabile in alcune sue zone».

Cadono massi all'Orrido: chiuso il passaggio pedonale che porta alla Valle dell'Oro 

«Abbiamo voluto privilegiare interventi da compiersi in ambiti di rischio acclarato, oltrechè - ha concluso Foroni - in aree interessate dalle ondate di maltempo di ottobre 2018 e della primavera 2019 e in situazioni di particolare e grave rischio segnalateci dagli uffici regionali territoriali».

In provincia cinque interventi

Per la provincia di Lecco si tratta di 1,8 milioni di euro per cinque opere tra interventi urgenti e indifferibili, interventi strutturali e interventi di manutenzione e ripristino.

Nel dettaglio, a Mandello del Lario sono stati assegnati 750.000 euro per messa in sicurezza scarpata rocciosa che sovrasta la SP 72 dal km 61+095 al km 60+600, a Calolziocorte 295.000 euro per messa in sicurezza del Torrente Carpine in località Cantelli, a Civate 400.000 euro per lavori di messa in sicurezza pareti rocciose in corrispondenza della forra della Valle dell'Oro, a Varenna 101.500 euro per intervento di messa in sicurezza frana su SP 72, a Monte Marenzo 300.000 euro per intervento di stabilizzazione del fronte franoso in località Ravanaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento