Husqvarna, le organizzazioni sindacali dichiarano il presidio permanente

Si è svolta oggi un'Assemblea in sciopero sul piazzale della ditta di Valmadrera. Nel mirino la chiusura dei reparti produttivi del sito a favore della sola parte commerciale

Nella mattinata odierna si è svolta un'Assemblea in sciopero sul piazzale della ditta Husqvarna Italia Spa di Valmadrera.

Le organizzazioni sindacali Fim Cisl Monza Brianza Lecco, Fiom Cgil Lecco e Uilm Uil Lecco unitamente alle Rsu e alle maestranze hanno dichiarato un presidio permanente conseguente alla dichiarazione aziendale avuta nell'incontro tenutosi venerdì 24 maggio 2018 a Confindustria Lecco Sondrio, in cui sostanzialmente Husqvarna Italia Spa ha dichiarato la chiusura dei reparti produttivi del sito di Valmadrera mantenendone la sola parte commerciale.

Situazione «stressante»: maestranze e Rsu della Husqvarna in sciopero

«Le organizzazioni sindacali - si legge in un comunicato stampa giunto dalla Cgil Lecco - evidenziano che tale decisione della multinazionale svedese comporta la perdita occupazionale di circa 70/80 dipendenti degli attuali 102. Nella riunione di oggi si è condiviso altresì di attivare tutti i tavoli istituzionali a partire dal Comune di Valmadrera alla Provincia di Lecco fino alla Regione Lombardia e al Ministero per sollevare a tutti il problema ormai evidente della gestione di queste situazioni di crisi avendo delle condizioni di utilizzo degli ammortizzatori sociali molto ridotte rispetto al passato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Lombardia in zona gialla? «Nel Lecchese interessati circa 1.400 esercizi commerciali»

  • Coronavirus, il punto: calo drastico tra i contagiati nel Lecchese (+53) e i ricoverati negli ospedali

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

  • Giovani travolti da una piccola slavina sul Legnone: ora rischiano una multa salatissima

Torna su
LeccoToday è in caricamento