Domenica, 17 Ottobre 2021
Economia Mandello del Lario / Via Risorgimento, 9

Icma tra le prime imprese europee della carta a diventare "Benefit Corporation"

La certificazione B Corp è il risultato di un rigoroso processo di valutazione e controllo delle iniziative in difesa dell'ambiente, per il benessere dei lavoratori, il ruolo nella comunità, una governance etica, responsabile e trasparente

Icma è la prima tra le imprese europee del mondo della carta a diventare Benefit Corporation. La certificazione B Corp è il risultato di un rigoroso processo di valutazione e controllo delle iniziative in difesa dell'ambiente, per il benessere dei lavoratori, per il ruolo nella comunità, per una governance etica, responsabile e trasparente.

Icma è la prima tra le imprese europee del mondo della carta a diventare "Benefit Corporation". L'azienda mandellese crede da sempre in un modo diverso di fare impresa che metta la sostenibilità allo stesso livello del profitto e ha intrapreso, prima tra le aziende europee del settore cartario, un percorso che l'ha portata a ottenere oggi il riconoscimento di B Corp.

L'azienda, che dal 1933 nobilita la carta destinata al packaging dei marchi del lusso, è entrata a far parte del movimento globale in cui si riconoscono le aziende che vogliono dare il loro contributo a un cambiamento culturale storico, lavorare in difesa dell'ambiente e in favore dello sviluppo sociale. Lo ha fatto ottenendo la certificazione B Corp dopo aver superato un rigoroso processo di valutazione e controllo, validato dall'ente no-profit internazionale B Lab.

Mandello: la Icma sostiene la campagna per pagare i fornitori

«Essere Benefit Corporation significa impegnarsi volontariamente in un percorso di miglioramento continuo - spiega Elena Maria Carla Torri, Ceo di Icma - in relazione all'impatto ambientale, al benessere dei propri dipendenti, al ruolo attivo nella comunità nella quale l'azienda è inserita, alla missione generale dell'azienda, tra etica, responsabilità e trasparenza; tutto questo, mantenendo la propria natura di organizzazione che persegue obiettivi economici».

«La certificazione B Corp è un altro risultato importante del lavoro dell'Icma 2030 Lab - spiega Marco Nigrelli, direttore marketing e comunicazione di Icma - Un programma di ricerca volto a promuovere il dialogo interno ed esterno alla Icma, coinvolgendo il management dell'azienda insieme a partner, istituzioni, università, centri di ricerca con l'obiettivo di introdurre nuovi approcci e metodologie per lo sviluppo sostenibile, in linea con l'agenda delle Nazioni Unite».

Le iniziative proposte dall'azienda

Tra le iniziative recenti più significative, a marchio Icma, ideate e portate avanti nell'ottica di contribuire con azioni concrete alla sostenibilità non solo ambientale ma anche etica e sociale ci sono "Rinascimento", un servizio di economia circolare che riguarda le carte creative per packaging e la presentazione sul mercato delle 100% R Bases, carte riciclate uniche perché prodotte senza sbiancanti ottici e riducendo il consumo di acqua, energia e la quantità di emissioni di CO2.

Icma ha inoltre di recente aderito: al programma Treedom, grazie al quale ha creato in Camerun una foresta, con l'obiettivo di ridurre le emissioni di Co2 e proteggere la biodiversità; all'iniziativa #iopagoifornitori con la quale si impegna a rispettare i termini di pagamento e a sostenere il tessuto imprenditoriale italiano messo a dura prova dall'emergenza Coronavirus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Icma tra le prime imprese europee della carta a diventare "Benefit Corporation"

LeccoToday è in caricamento