menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A Luglio cresce l'inflazione

A Luglio cresce l'inflazione

Lecco, a Luglio inflazione in crescita

Inflazione a Lecco caratterizzata da un deciso aumento delle variazioni: annuale (+0,6%) e mensile (+0,3%)

A livello locale, nel mese di luglio 2015, sia la variazione annuale che quella mensile dell'inflazione segnano un balzo in avanti rispetto a quelle registrate nel mese di giugno; precisamente, la prima passa da +0,2 a +0,6%, mentre la seconda si attesta allo +0,3% dal valore nullo del mese prima.

Il confronto a livello nazionale evidenzia un indice locale ancora inferiore (107,7 e 106,8 rispettivamente), anche se la distanza tra i due indici si sta riducendo tanto che passa da 1,3 punti a 0,9 punti. La riduzione del differenziale è causata dalla contrazione mensile dei prezzi a livello nazionale (-0,1%); a Lecco invece sono aumentati di 3 decimi di punto. Anche il dato annuale evidenzia un andamento più contenuto, infatti quello nazionale è di soli due decimi di punto. 

Nel mese di luglio a livello nazionale (tenendo in considerazione solo le città che fanno anticipazione e di cui si conosce il dato provvisorio) sono circa un quarto le città con variazione annuale negativa. La variazione più bassa interessa  Bologna (-0,7%) seguita da Vicenza (-0,5%); la variazione più alta è registrata da Bolzano (+0,8%). Sono 6 le città che superano il mezzo punto di variazione e tra queste Lecco e Milano con valore dello 0,6%. 

Lo stesso confronto a livello mensile vede le città concentrate intorno alla variazione nulla o comunque leggermente mossa. I valori più bassi sono stabiliti da Firenze (-0,7%), Torino (-0,6%), Milano e Cremona (-0,3%); quelli più alti invece da Lecco, Bolzano e Venezia (con valore di +0,3%); Aosta, Piacenza e Verona (con valori dello 0,4%); Grosseto (+0,6%) e infine Rimini (+0,8%).

L’analisi disaggregata dell’indice generale per i due principali comparti (beni e servizi) evidenzia una variazione annuale leggermente negativa per i primi  (-0,1%), ma piuttosto consistente per i servizi (+1,3%). (la prima variazione rispecchia l’andamento dei mesi precedenti; mentre la seconda registra una decisa variazione al rialzo).
L’indice generale al netto degli energetici e degli alimentari non lavorati (freschi), identificata come “la componente di fondo”, registra una variazione positiva pari  a un punto percentuale, intensificando quella dello scorso mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento