rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Piano Lombardia – Nuovi fondi per gli investimenti di Lario Reti Holding

I progetti di fognatura e depurazione ad Annone, Erve e Vendrogno ricevono nuovi finanziamenti da Regione Lombardia per oltre 4,3 milioni di Euro

Per reagire alla situazione di grave difficoltà e incertezza provocata dall’emergenza COVID-19, Regione Lombardia con la l.r. n.9/2020 ha approvato un piano di investimenti di 4 miliardi di euro, denominato “Piano Lombardia”, con lo scopo di rilanciare il sistema economico-produttivo della regione.

All’interno di questo piano di interventi, sono stati stanziati 64 milioni di euro per finanziare la realizzazione di opere infrastrutturali attinenti al Servizio Idrico Integrato, assegnando tali risorse ai dodici Uffici d'Ambito (ATO) lombardi. Il riparto stanziato per l’ATO di Lecco è di oltre 4,3 milioni di Euro.

I fondi ricevuti da Regione Lombardia saranno dedicati a 16 interventi, con inizio lavori a far data dall’anno 2021 e termine entro e non il 2023. Già nel 2021 sono stati utilizzati per l’ammodernamento e potenziamento del depuratore di Erve, l’adeguamento della rete fognaria della frazione Noceno nel comune di Vendrogno e l’adeguamento del collettore intercomunale di Annone, contribuendo per il 50% del valore totale delle tre opere.

Erve: Ammodernamento e potenziamento del depuratore 

Il progetto di ammodernamento e potenziamento del depuratore di Erve è stato avviato con l’obiettivo di aggiornare il trattamento dei reflui provenienti dal paese e di conseguenza la qualità dell’acqua restituita al torrente Gallavesa. I lavori sono stati suddivisi in due lotti di intervento.

Il primo, dal valore di 280.000 Euro, iniziato a giugno 2018 e conclusosi nel maggio dell’anno seguente, ha riguardato i trattamenti primari dell’impianto, tra cui la realizzazione di un nuovo manufatto di grigliatura grossolana e fine che ha consentito di rimuovere i rifiuti solidi di dimensioni superiori a 3mm presenti nel terminale fognario. 

Questo intervento ha permesso al comparto biologico del depuratore di agire con maggior efficacia, abbattendo la carica batterica e inquinante presente nelle acque reflue provenienti dalle case e dai chiusini stradali. Infine, è stato installato anche un macchinario di dissabbiatura, così da evitare l’ingresso nell’impianto di materiale solido, terriccio e sabbia, migliorando la resa depurativa.

Il secondo lotto, dal valore di 170.000 Euro, iniziato ad aprile 2021 e terminato sei mesi dopo, ha riguardato il potenziamento dei trattamenti secondari e terziari del depuratore, con il contributo di 85.000 Euro di Regione Lombardia.

Questo secondo intervento ha visto la copertura della vasca di accumulo fanghi per la riduzione degli odori e il rifacimento dell’impianto di sollevamento in testa alla clorazione, nonché l’inserimento di un trattamento terziario di filtrazione, che ha portato ad un notevole miglioramento della qualità delle acque restituite al torrente Gallavesa.

Vendrogno-Bellano: Adeguamento della rete fognaria della frazione Noceno 

L’opera di adeguamento della rete fognaria di Noceno, frazione di Vendrogno in Comune di Bellano, è stata progettata e realizzata da Lario Reti Holding con lo scopo di superare la situazione esistente, in cui la rete fognaria veniva recapitata all’interno di una sola fossa biologica situata a valle del paese, in una zona di difficile accesso per operazioni di spurgo e manutenzione.

Dopo aver effettuato una serie di sopralluoghi e di rilievi topografici, si è deciso di dismettere l’attuale fossa biologica e di posare una nuova condotta con funzionamento a gravità della lunghezza di 3 km, per collettare la rete di Noceno, fino all’innesto nella rete esistente in località Pernice, nei pressi dell’abitato di Bellano.

L’intervento, dal valore di circa 317.000 Euro, di cui 159.000 finanziati da Regione Lombardia, è iniziato nel febbraio del 2021 e si è concluso nel settembre del 2021 con il collegamento della rete fognaria al depuratore di Bellano, permettendo un miglioramento generale del processo depurativo.

Annone di Brianza: Spostamento e adeguamento del collettore fognario intercomunale

Il progetto di adeguamento e spostamento del collettore fognario intercomunale nel Comune di Annone Brianza, iniziato nel marzo 2021 e si concluderà con il mese di novembre 2021, ha visto la posa di una nuova rete di fognatura nera in via Lavanderia, oltre alla realizzazione di una stazione di sollevamento e la posa della condotta di mandata lungo la pista ciclopedonale verso il depuratore di Valmadrera.

L’intervento ha consentito di intercettare la condotta all’altezza della pista ciclopedonale e collegarla con via Fornace, riducendo il dislivello e consentendo di sostituire le pompe esistenti con delle nuove di portata ridotta. 

Contestualmente al lavoro sul collettore, lungo le vie San Cristoforo e Ponte è stata rimossa la condotta esistente e sono state posate due nuove reti dedicate rispettivamente alla raccolta delle acque nere e delle acque bianche, potenziando inoltre la rete di acquedotto esistente.

Le opere, dal valore di circa 735.000 Euro, di cui 368.000 finanziati da Regione Lombardia, sono di fondamentale importanza, in quanto hanno permesso il superamento del collettore precedente, ormai insufficiente, risolvendo il problema degli sversamenti fognari causati dagli eventi meteorici più abbondanti nelle vicine aree verdi private.

I prossimi progetti

I fondi rimanenti saranno utilizzati entro e non oltre il 2023, contribuendo alla realizzazione di diversi progetti, la cui fonte di finanziamento principale rimarrà comunque la tariffa del Servizio Idrico Integrato, con un volume di circa l’80%. Gli interventi riguardano acquedotto, fognatura e depurazione su tutto il territorio provinciale: adeguamento degli impianti depurazione di Esino Lario, Barzio e Mandello del Lario; dismissione degli impianti di depurazione a Tremenico e conseguente collettamento dei reflui all'impianto di Vestreno; realizzazione o riqualifica di nuovi tratti di fognatura e collettori fognari oppure di acquedotto nei Comuni di Casargo (frazioni Indovero e Narro), Colle Brianza, Santa Maria Hoè, Barzanò, Suello, Cesana, Mandello del Lario (località Maggiana) Abbadia Larina (Piani dei Resinelli); realizzazione dei nuovi serbatoi acquedotto Taiello a servizio dei Comuni di Airuno, Valgreghentino e località limitrofe e Belvedere a Valmadrera e infine realizzazione di sistemi di potabilizzazione presso la frazione Cà Maggiore di Vendrogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Lombardia – Nuovi fondi per gli investimenti di Lario Reti Holding

LeccoToday è in caricamento