rotate-mobile
Economia Calolziocorte

Bollette alle stelle? Azienda dona 250 euro di “Bonus energia” ai dipendenti

La scelta della Ita Spa di Calolzio. Andrea Beri: "Vogliamo così venire incontro ai nostri lavoratori in un momento difficile per tutti". In totale ben 32.000 euro

Gli aumenti vertiginosi delle bollette energia e del gas stanno pesando sulle aziende e sulle famiglie in modo drastico e purtroppo, visti anche i fatti di cronaca delle ultime ore, non scenderanno nel breve periodo. Per cercare di aiutare i propri dipendenti Andrea Beri, amministratore delegato della Ita Spa di Calolziocorte e consigliere di Api Lecco Sondrio, ha deciso di erogare un “Bonus energia” per i propri lavoratori: 250 euro una tantum per far fronte ai rincari di questo periodo.

La holding di cui Ita Spa fa parte autoproduce energia elettrica tramite un impianto di cogenerazione, in un anno l’impresa di Calolzio consuma 60 gigawattora di energia e ne autoproduce 25. L’energia autoprodotta che avanza viene venduta e il ricavato, al netto dei costi, viene destinato ai 128 dipendenti per il “Bonus energia”, per un totale di 32.000 euro. Quest’ultima iniziativa va ad aggiungersi al welfare aziendale che la Ita Spa eroga normalmente ai suoi lavoratori tramite la piattaforma TreCuori.

"Il sistema di autoproduzione di energia in azienda ha dato benefici, vogliamo condividerli con i lavoratori"

“Stiamo vivendo un periodo di forti tensioni economiche e di grande impatto sociale - spiega Andrea Beri - il sistema di autoproduzione di energia nella nostra azienda ha portato dei benefici e quindi ho deciso di venire incontro ai miei dipendenti con il 'Bonus energia', così potranno usufruire anche loro di questi vantaggi portati dal nostro impianto. So bene che 250 euro non sono la soluzione, ma sono comunque qualcosa di utile in un momento davvero delicato. Purtroppo temo che i prezzi di energia e gas non scenderanno nemmeno ad aprile e vedo che le iniziative attuali del Governo non sono risolutive. Con questa iniziativa ho cercato così di venire incontro ai miei dipendenti in un momento difficile per tutti”.

Ita Spa_interno azienda-2

Il “Bonus energia” non è una novità per la famiglia Beri che qualche settimana fa aveva già presentato nell’altra azienda di proprietà in Veneto, la CB trafilati acciai: “Sì, l’iniziativa è stata accolta con molto favore, avviene con lo stesso medesimo meccanismo che attueremo alla Ita" - conclude Andrea Beri.

Ricordiamo infine che sempre sul fronte energetico e ambientale, nel maggio scorso l'azienda aveva presentato un progetto di riqualifica della vasta area naturale sull'Adda vicino alla propria sede di via Lago Vecchio: uno spazio di ben 25.000 metri quadrati nel Parco al confine tra Calolzio e Brivio. E anche in quel caso non era mancata l'attenzione al welfare: il progetto in questione prevede infatti anche spazi da destinare alle famiglie dei dipendenti di Ita Spa e agli studenti delle scuole del territorio per iniziative didattiche, e un’area attrezzata per scopi ricreativi dedicata agli amici a quattro zampe, nonché ad attività di Pet Therapy rivolte agli anziani e ai più bisognosi.

Storia, prodotti e mission di Ita Spa

L’azienda viene fondata nel 1956 a Calolziocorte, fa parte di Steelgroup Italy Holding, come le altre aziende CB trafilati acciai e F.A.R. SpA, industrie specializzate nella lavorazione di fili in acciaio e trefoli che occupano in totale 270 persone. Lo spirito imprenditoriale della famiglia Beri è l’essenza stessa dell’azienda che si distingue per l’orientamento alla “qualità totale” che rappresenta la base della sua strategia aziendale. Oggi I.T.A. SpA è una realtà tra le più dinamiche del settore, con costanti investimenti in ricerca e sviluppo volti alla massima soddisfazione del cliente per la fornitura di fili d’acciaio trafilati lucidi e zincati per armatura di cavi energia e telecomunicazioni, funi di sollevamento, funi per trasporto persone, funi pesca, applicazioni off-shore Oil & Gas, mining, armatura di rinforzo tubi, trasmissioni e produzione di molle e particolari piegati per il settore automobilistico e per la meccanica in generale.
 

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette alle stelle? Azienda dona 250 euro di “Bonus energia” ai dipendenti

LeccoToday è in caricamento