rotate-mobile
Economia Piazza Armando Diaz

Multiutility del nord: se ne parla in Comune, ma a porte chiuse

«Necessario mantenere la riservatezza»: in Commissione e in Consiglio si parla dell'aggregazione delle controllate di Lario Reti

Sarà chiusa al pubblico e alla stampa la seduta della Commissione II convocata per questa sera, martedì 20 febbraio, alle ore 18.00, per la trattazione del solo secondo punto “Approvazione progetto di aggregazione delle società partecipate da Lario Reti Holding Spa”, «per assicurare il rispetto dei doveri di riservatezza riguardanti la materia e la cui violazione può implicare conseguenze sanzionatorie anche di tipo penale», come fanno sapere da Palazzo Bovara.

La decisione è stata assunta dal presidente del Consiglio comunale Giorgio Gualzetti, che anticipa: «La stessa modalità verrà utilizzata durante la prossima seduta del Consiglio comunale del 26 febbraio, per il medesimo punto, dopo aver esaurito gli altri argomenti all’ordine del giorno».

«Investiremo centoquaranta milioni di euro sul territorio»: così ha spiegato la decisione di aggregare le proprie controllate Lario Reti Holding, indirizzata a creare un nuovo gruppo aziendale con il partner A2A. Discorsanti i pareri sul territorio: il Comune di Ballabio, ad esempio, ha reso nota la sua posizione contraria rispetto al progetto proposto dall'azienda di via Fiandra.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multiutility del nord: se ne parla in Comune, ma a porte chiuse

LeccoToday è in caricamento