Lavoro, dati in chiaroscuro nel Lecchese: più contratti ma cala il "tempo pieno"

La crescita occupazionale che si registra nei nostri territori è essenzialmente part time e a tempo determinato. Monteduro (Uil del Lario): «Precarietà che condiziona pesantemente la vita dei lavoratori»

Posti di lavoro, situazione in chiaroscuro in provincia di Lecco. A confermarlo sono i dati del sistema informativo Quadrante Lavoro di Regione Lombardia forniti dalla Uil Lario sull'avviamento/cessazioni nei primi nove mesi del 2019.

In questo periodo, nel Lecchese gli avviamenti sono stati 27.611, a fronte di 25.734 cessazioni; saldo dunque positivo di 1.877 unità, pari al 6,8%. Dato curioso, stesso saldo (+1.877) verificatosi nello stesso periodo del 2018, ma allora con un incremento leggermente inferiore (8,7%).

Qualità della vita: Lecco scende in classifica

Il contributo maggiore al saldo positivo arriva dall'aumento degli avviamenti dei contratti part time nei primi 9 mesi del 2019: avviamenti part time 7.950; nel 2018 erano stati 7.898; saldo +52. I contratti a tempo pieno sono diminuiti rispetto al 2018, -1.266 in provincia di Lecco (da 20.927 a 19.661).

La situazione nei vari settori produttivi

Agricoltura   +34,5%
Commercio e Servizi   +6,1%
Costruzioni   +12,1%
Industria   +5,2%

È evidente il contributo del settore del commercio e servizi agli avviamenti, a Lecco 17.464 solo in questo settore.

Le diverse tipologie di contratto

Saldo avviamenti / cessazioni, Contratti a tempo indeterminato: Lecco -348 unità, -5,1%
Saldo avviamenti / cessazioni, Contratti a tempo determinato: Lecco + 1.724, +13,5% unità
Saldo avviamenti / cessazioni, Contratti somministrati: Lecco + 103 unità, +2,2%
Saldo avviamenti / cessazioni, Contratti a progetto: Lecco +20 unità, +3,3%
Saldo avviamenti / cessazioni, Contratti di apprendistato: Lecco +378 unità, +51,4%

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento

«Ancora una volta emerge che la crescita occupazionale che si registra nei nostri territori è essenzialmente part time e a tempo determinato. Una precarietà che condiziona pesantemente la vita dei singoli lavoratori, in quanto limita la possibilità di avere accesso al credito e la possibilità di costruirsi una pensione dignitosa» commenta Salvatore Monteduro, segretario generale Cst Uil del Lario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Valmadrera, tragedia sul Sentiero delle Vasche: ritrovato un corpo senza vita

  • Mandello piange Marco Maggioni, scomparso a 55 anni

  • Valmadrera: i Legnanesi danno spettacolo in via Casnedi. Presenti cinquecento persone

  • Orrido di Bellano, si riapre: sabato 11 torna visitabile il percorso originale

  • Triplo intervento dell'elisoccorso a Moggio, Mandello del Lario e sulla Grigna Settentrionale

  • Ragazzi senza patentino scappano dopo l'incidente: oltre 5.000 euro di multa

Torna su
LeccoToday è in caricamento