menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco, approvata la nuova convenzione fra Comune e asili nido

L'Amministrazione si farà carico di 744 euro all'anno per ogni bambino iscritto in un asilo convenzionato.

È stato approvato durante il Consiglio comunale svoltosi ieri 10 novembre il nuovo schema di convenzione fra il Comune e le onlus che gestiscono gli asili nido cittadini, che sarà valido fino al 31 agosto 2016.

Lo schema approvato prevede che il Comune si farà carico di 744 euro all'anno per ogni bambino, ovvero il 34% dei costi netti medi per ogni piccolo iscritto al nido: rispetto alla convenzione precedente si ha una diminuzione dell'11%, ma per ovviare alla diminuzione del contributo, lo schema prevede la redistribuzione di eventuali avanzi derivati da un numero inferiore di iscritti.

«Il rinnovo dell’accordo persegue il fine di garantire in egual misura, a ogni cittadino residente a Lecco, la possibilità di accedere a servizi per la prima infanzia che offrano standard qualitativi dello stesso livello di quelli richiesti dall’accreditamento di Regione Lombardia»  spiega l’Assessore alle politiche sociali e di sostegno alla famiglia, Ivano Donato.

Accanto al contributo economico, che si traduce in un effettivo aiuto alle famiglie, in un momento in cui le dinamiche sociali portano ad una diminuzione nascite e ad un maggiore impiego delle risorse domestiche, la convenzione promuove anche la valorizzazione dell’identità educativa e il potenziamento del lavoro quale azione sociale.

Le strutture convenzionate sono gli asili Il Ritrovo, Casa Vincenza, Il Nido dei passeri, Piccolo Nido Carsana, Primi Amici, La trottola Baby e i centri di prima infanzia Trallalà, il Giardino, Pim Pam, la Trottola, il Girotondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento