menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un terreno agricolo

Un terreno agricolo

Lecco, l'Imu sui terreni andrà pagata su tutto il territorio comunale

Un decreto interministeriale modifica i criteri che vedevano il territorio lecchese come parzialmente montano

L'Imu a Lecco si paga su tutti i terreni: lo stabilisce un decreto interministeriale pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 6 dicembre scorso, che aggiorna i criteri che vedevano il territorio lecchese come parzialmente montano.

I proprietari di terreni siti nel territorio comunale di Lecco dovranno versare la tassa per l’intero anno 2014 in un’unica soluzione entro il 16 dicembre, applicando l’aliquota riservata agli altri immobili, pari all’1,06%. Per effettuare il calcolo dell'importo è necessario conoscere il reddito dominicale del terreno posseduto, rivalutarlo del 25% e moltiplicare tale valore per 135. Al valore ottenuto, che costituisce la base imponibile dovrà essere applicata l’aliquota dell’1,06%.

Nel caso in cui i terreni siano posseduti e coltivati da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali (Iap) oltre a ridursi il coefficiente di moltiplicazione del reddito domnicale rivalutato, la tassa si applica per la parte di valore che eccede i 6mila euro, con le seguenti riduzioni: del 70% sul valore eccedente fra 6mila e 15.500 euro, del 50% sul valore eccedente fra i 15.500 e i 25.500 euro, e del 25% sul valore eccedente fra i 25.500 e i 32mila euro.

Il Governo sta anche vagliando l'ipotesi di rinviare la scadenza del 16 dicembre per questa tipologia di beni immobili: resta da capire se il rinvio verrà davvero approvato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento