menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Legalità mi piace", commercianti e istituzioni contro abusivismo e contraffazione

Ottimo risultati per la giornata di Confcommercio dedicata alla lotta alla concorrenza sleale

Ottimi risultati anche per la terza edizione di “Legalità mi piace”, la giornata di Confcommercio dedicata alla lotta a contraffazione, criminalità e concorrenza sleale che si è tenuta ieri 25 novembre a Lecco come in tutta Italia.

La giornata si è aperta con il collegamento streaming con la sede nazionale di Confcommercio: da Roma sono intervenuti prima il responsabile dell’Ufficio Studi di Confcommercio Mariano Bella, che ha illustrato l’indagine Confcommercio-Gfk Eurisko sui fenomeni criminali, e poi il presidente nazionale, Carlo Sangalli, e i ministri della Giustizia, Andrea Orlando e dell’Interno, Angelino Alfano. 

Al termine si è aperta la parte “lecchese” dell’incontro, in cui si è discusso di come portare avanti le campagne di lotta per la legalità sul territorio lariano: «La giornata nasce per ribadire che abusivismo, contraffazione e concorrenza sleale riducono la competitività del nostro sistema produttivo, alterano le regole del mercato e danneggiano le imprese del terziario di mercato - ha spiegato il presidente dei commercianti lecchesi, Peppino Ciresa - Non sono argomenti da sottovalutare: con una timida ripresa che si affaccia non dobbiamo abbassare la guardia rispetto ai fenomeni criminali e illegali. Fare finta di niente o pensare che siano fenomeni di poco conto è un errore strategico: questi fattori inquinano il mercato e limitano la libertà imprenditoriale dei singoli. Riteniamo sia significativo individuare una Giornata per evidenziare il valore delle legalità intesa nel più ampio significato del termine. Legalità vuole dire soprattutto rispetto delle regole in tutti gli ambiti anche istituzionali e possibilità di competere ad armi pari. E siamo anche consapevoli che il tema della legalità si intreccia, nell’ambito del contrasto alla criminalità, con un altro aspetto fondamentale molto sentito dalle imprese e dalle famiglie, ovvero quello della sicurezza».

Dopo l'intervento di Ciresa hanno preso la parola il prefetto Baccari, il sindaco Brivio e il presidente Polano. Quindi è toccato al comandante Morizio illustrare alcuni dati relativi alle operazioni concluse sul territorio. Tutti, con sfumature e accenti diversi, hanno ribadito l’importanza di lavorare sulla cultura della legalità e sulla promozione di un atteggiamento di rispetto delle regole diffuso e condiviso. Hanno poi portato il loro contributo al confronto anche il presidente Fit Nava e i rappresentanti di Confcommercio Lecco Belgeri e Barbieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento