menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto, il vicepresidente vicario di Confartigianato Imprese Lecco Davide Riva (al centro) con la vicepresidente Silvia Dozio e il segretario generale Vittorio Tonini

Nella foto, il vicepresidente vicario di Confartigianato Imprese Lecco Davide Riva (al centro) con la vicepresidente Silvia Dozio e il segretario generale Vittorio Tonini

Legge di Stabilità, successo del pressing di Confartigianato

Questa mattina, presso la sede di via Galileo Galilei, si è tenuta una conferenza stampa per presentare le novità introdotte nel 2016

La legge di Stabilità 2016, entrata in vigore Il 1° gennaio scorso, introduce una serie di novità importanti per cittadini e imprenditori. Spiega Davide Riva, vicepresidente vicario di Confartigianato Imprese Lecco: “Diverse richieste su cui Confartigianato insisteva da tempo sono state accolte, attuando passi significativi verso la riduzione della pressione fiscale a carico delle piccole imprese. Semplificazioni, ammortamenti, sgravi, decontribuzioni e compensazioni concorrono a far intravedere concrete possibilità di realizzare quell’obiettivo di sostegno allo sviluppo tanto invocato dagli artigiani”.

Passando in rassegna i capitoli della legge che riguardano più da vicino le piccole imprese, troviamo l’esclusione dei macchinari imbullonati dalla rendita catastale degli immobili e, di conseguenza, dal calcolo dell’IMU. Si tratta di una prima vittoria di Confartigianato su una delle più ingiuste tasse applicate alle imprese. Un risultato positivo è poi arrivato con l’innalzamento della franchigia IRAP. Un’altra misura  che aiuta chi vuole far impresa è la modifica del regime forfettario, che prevede l’aumento della soglia dei ricavi a 10mila euro, un’aliquota di contribuzione ridotta al 5% per le start-up e aliquote contributive al 35%. Per tutto il 2016, inoltre, chi investe nell’acquisto e il rinnovamento dei beni strumentali dell’impresa potrà ammortizzare il 140% del costo dei macchinari acquistati, in attesa che l’aliquota Ires scenda dal 27,5% al 24% fissato per il 2017.

Buone notizie anche dal fronte del lavoro, dove la Legge di Stabilità ha introdotto lo sgravio del 40% dei contributi previdenziali per le assunzioni fatte nel corso dell’anno. Confartigianato ha portato a casa altre due vittorie su altrettante battaglie: la prima è l’estensione in via sperimentale del voucher baby-sitting per imprenditrici e lavoratrici autonome, la seconda è la nascita di un fondo per le vittime dei mancati pagamenti, con una dotazione di 10 milioni di euro all’anno per il triennio 2016/2018. Infine, la conferma del bonus mobili e dell’ecobonus per le ristrutturazioni porterà benefici a tutto il comparto immobiliare, mentre l’autotrasporto potrà contare su nuovi fondi per rinnovare i mezzi. 

“L’impegno di Confartigianato – conclude il vicepresidente vicario Riva -  è ora quello di continuare le molte battaglie ancora aperte sul fronte del fisco e del lavoro. Fra tutte, quella per l’abolizione dell’attuale sistema di tracciabilità dei rifiuti, il SISTRI, diventato ormai il simbolo di una burocrazia oppressiva e ingiustificata”.

Considerata la complessità della materia e i cambiamenti che riguardano le imprese, Confartigianato Lecco ha organizzato tre incontri - a Lecco, in Valsassina e nel Meratese - durante i quali verranno spiegate le principali novità della legge e si darà risposta agli interrogativi degli Associati:
LECCO, martedì 16 febbraio  ore 20,30, sede Confartigianato Imprese Lecco, via Galilei 1
CORTENOVA, giovedì 25 febbraio ore 20,30, sala Banca della Valsassina, via Provinciale 14
MERATE, martedì  1° marzo ore 20,30, sala civica “F.lli Cernuschi”, viale Lombardia 14

La partecipazione sarà liberea e aperta anche ai non associati. La conferma dovrà pervenire all'indirizzo info@artigiani.lecco.it
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento