Contrasto all'evasione fiscale, quasi nullo il contributo dei comuni lecchesi

Nel 2018 recuperata la miseria di 285 euro da Carenno e Ballabio. La Uil: «Così la pressione fiscale continuerà a pesare sui cittadini onesti»

Inevaso da restituire alla comunità: in provincia di Lecco i Comuni non recuprano praticamente nulla. Ammonta infatti soltanto a 258 euro la cifra raccolta nel 2018. A comunicarlo è la Uil del Lario nel suo dossier annuale.

La compartecipazione dei comuni delle Province di Como e Lecco al contrasto all'evasione fiscale e contributiva nell'anno passato continua dunque a essere deludente, addirittura in calo del 9,4% nel nostro territorio. Non regge il confronto con la vicina provincia di Como, dove cresce del 186% rispetto al 2017 e sono stati recuperati 42.996,64 euro. Migliora la performance del Comune di Como nel contrasto all'evasione fiscale rispetto all'anno passato (+795,6%), mentre resta nullo il contributo del Comune di Lecco.

In aumento, da un anno all'altro, il numero di Comuni che hanno contribuito al contrasto all'evasione: in provincia di Como hanno contribuito al contrasto all'evasione fiscale 9 Comuni nel 2018 su un totale di 151 totali, mentre nel 2017 erano 5; in provincia di Lecco sono stati 2 Comuni (Ballabio e Carenno) su 88 totali, nel 2017 era soltanto uno, Carenno, dove la cifra è addirittura scesa.

I dati della provincia di Lecco 

* Dati in euro

Comune

2018

2017

+/-

Ballabio

50

0

Carenno

208,97

285,92

-26,90%

Totale

2589,97

285,92

-9,40%

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Monteduro: «I Comuni facciano di più»

«I dati che emergono dall'analisi sono sconfortanti, se si paragonano agli alti tassi di evasione fiscale e di irregolarità lavorativa nel nostro Paese, che secondo gli ultimi dati ammontano a oltre 108 miliardi di euro - commenta Salvatore Monteduro, segretario generale Cst Uil del Lario - I Comuni devono e possono, invece, fare molto in chiave antievasione non solo perché così si potrebbero recuperare risorse per ampliare i servizi ai cittadini o per abbassare le tasse a livello locale, ma anche perché una lotta serrata all'evasione fiscale e contributiva permetterebbe di ristabilire equità e giustizia sociale. Le mancate entrate nelle casse degli enti locali pesano sui cittadini onesti, sui quali grava un'imposizione fiscale e costi dei servizi più alti (addizionale irpef, retta asilo nido ecc.)».

Lotta all'evasione fiscale: i dati del 2018

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Postavano sui social video girati a Lecco con pistole e maceti, blitz della Polizia contro la "Baby Gang"

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

  • Coronavirus, il punto: numero record di positivi nel Lecchese, 198

  • Conte ha firmato il nuovo Dpcm. Bar e ristoranti chiusi alle 18, alle superiori didattica a distanza al 75%

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento