menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contrasto all'evasione fiscale, quasi nullo il contributo dei comuni lecchesi

Nel 2018 recuperata la miseria di 285 euro da Carenno e Ballabio. La Uil: «Così la pressione fiscale continuerà a pesare sui cittadini onesti»

Inevaso da restituire alla comunità: in provincia di Lecco i Comuni non recuprano praticamente nulla. Ammonta infatti soltanto a 258 euro la cifra raccolta nel 2018. A comunicarlo è la Uil del Lario nel suo dossier annuale.

La compartecipazione dei comuni delle Province di Como e Lecco al contrasto all'evasione fiscale e contributiva nell'anno passato continua dunque a essere deludente, addirittura in calo del 9,4% nel nostro territorio. Non regge il confronto con la vicina provincia di Como, dove cresce del 186% rispetto al 2017 e sono stati recuperati 42.996,64 euro. Migliora la performance del Comune di Como nel contrasto all'evasione fiscale rispetto all'anno passato (+795,6%), mentre resta nullo il contributo del Comune di Lecco.

In aumento, da un anno all'altro, il numero di Comuni che hanno contribuito al contrasto all'evasione: in provincia di Como hanno contribuito al contrasto all'evasione fiscale 9 Comuni nel 2018 su un totale di 151 totali, mentre nel 2017 erano 5; in provincia di Lecco sono stati 2 Comuni (Ballabio e Carenno) su 88 totali, nel 2017 era soltanto uno, Carenno, dove la cifra è addirittura scesa.

I dati della provincia di Lecco 

* Dati in euro

Comune

2018

2017

+/-

Ballabio

50

0

Carenno

208,97

285,92

-26,90%

Totale

2589,97

285,92

-9,40%

Monteduro: «I Comuni facciano di più»

«I dati che emergono dall'analisi sono sconfortanti, se si paragonano agli alti tassi di evasione fiscale e di irregolarità lavorativa nel nostro Paese, che secondo gli ultimi dati ammontano a oltre 108 miliardi di euro - commenta Salvatore Monteduro, segretario generale Cst Uil del Lario - I Comuni devono e possono, invece, fare molto in chiave antievasione non solo perché così si potrebbero recuperare risorse per ampliare i servizi ai cittadini o per abbassare le tasse a livello locale, ma anche perché una lotta serrata all'evasione fiscale e contributiva permetterebbe di ristabilire equità e giustizia sociale. Le mancate entrate nelle casse degli enti locali pesano sui cittadini onesti, sui quali grava un'imposizione fiscale e costi dei servizi più alti (addizionale irpef, retta asilo nido ecc.)».

Lotta all'evasione fiscale: i dati del 2018

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento