Danni da maltempo: oltre due milioni di euro al Lecchese per l'esondazione di giugno

Verso la conclusione gli interventi di somma urgenza realizzati negli ultimi due mesi

E' di circa 3,5 milioni di euro lo stanziamento del dipartimento di Protezione civile per fare fronte ai primi interventi urgenti a seguito delle forti piogge che hanno colpito, l'11 e il 12 giugno scorsi i territori delle province di Brescia, Lecco e Sondrio. Di questi, oltre 2,5 milioni sono stati destinati al ripristino dei servizi pubblici essenziali, delle infrastrutture e delle reti strategiche, oltre alle misure per garantire continuità amministrativa nelle zone colpite, e più di 900 mila euro per interventi urgenti ed assistenza alla popolazione. Lo ha fatto sapere l'assessore al Territorio e Protezione civile della Regione Lombardia Pietro Foroni, specificando che l'approvazione da parte del governo centrale riguarda il Piano regionale delle spese di prima emergenza e delle somme urgenze sostenute da Regione e Comuni per affrontare gli eventi calamitosi che hanno colpito le tre province lombarde per i quali era già stato concesso lo stato di emergenza.

Danni del maltempo in Valsassina: sbloccati i primi 820mila euro 

Oltre sessanta interventi

«Sono oltre 60 gli interventi finanziati suddivisi nelle province di Brescia, Lecco e Sondrio, che daranno ossigeno a tante amministrazioni - ha spiegato l'assessore Foroni - In questi giorni invieremo le lettere a tutti i Comuni e agli enti interessati per raccogliere la documentazione per la rendicontazione». «Lunedì è inoltre scaduto il termine per inviare le segnalazioni dei danni causati dalle trombe d'aria delle scorse settimane sui territori delle province di Varese, Bergamo, Lodi, Brescia, Pavia, Cremona e Città Metropolitana di Milano - ha aggiunto l'assessore - per i quali ci apprestiamo a chiedere al governo centrale una nuova dichiarazione di stato d'emergenza, presupposto per accedere ai fondi statali per il rimborso delle spese effettuate anche in questo caso».

Maltempo in Valsassina: danni per quasi 6 milioni di euro. «Va esteso lo stato d'emergenza»

Oltre due milioni al Lecchese

E' di oltre 2.151.000 euro il contributo della Protezione civile per la provincia di Lecco. Questo l'elenco degli enti beneficiari con importo e, tra parentesi, il tipo di intervento:
- Colico: 50.632,44 (intense precipitazioni) 
- Cortenova: 9.045,73 (ripristino funzionalità)  
- Dervio: 171.658,26 (inondazione) 
- Introbio: 6.719,20 (inondazione)  
- Introzzo-Valvarrone: 4.800 (inondazione)
- Premana: 201.620 (inondazione e frana)
- Primaluna: 220.932,35 (eventi alluvionali)
- Utr Brianza sede di Lecco: 147.041,12 (Comune di Primaluna, centro abitato) riqualificazione alveo del torrente Molinara;
- Utr Brianza sede di Lecco: 56.820,30 (Comune di Premana, Località Giabbio) riqualificazione alveo torrente Valle Marcia; 
- Premana: 400.000 (interventi vari di ripristino);
- Dervio: 38.560,80 (ripristino sponde foce torrente Varrone);
- Crandola Valsassina: 26.000 (ripristino strada per fondovalle località Valmarcia e località Dolcigo);
- Primaluna: 608.155 (ripristino viabilità e servizi);
- Casargo: 17.000 (ripristino condizioni sicurezza e viabilità località Faedo/Ronco e Ombrega)

Dissesto idrogeologico, servono fondi per la prevenzione: la Regione bussa al Governo

Provincia di Brescia: 500mila euro

E' di quasi 500 mila euro il contributo della Protezione civile per la provincia di Brescia. Questo l'elenco degli enti beneficiari con importo e, tra parentesi, il tipo di intervento: 
- Angolo Terme: 31.961,44 (danni da evento alluvionale) 
- Borno: 4.824,31 (erosione spondale e danni a viabilità) 
- Borno: 9.648,63 (ostruzione causata da detriti)
- Borno: 9.648,63 (occlusione tombotto in Località Pasen)
- Darfo Boario Terme: 58.026 (danni vari da evento alluvionale)
- Provincia di Brescia: 244.248,42 (rifacimento muro a monte della sede stradale crollata a seguito della frana a Borno)
- Utr Brescia: 89.899,32 (interventi vari Comune di Niardo località Disino)
- Utr Brescia: 49.926,71 (interventi vari Comune di Breno località Degna. 

Provincia di Sondrio: oltre 800mila euro

E' di circa 805.000 euro il contributo della Protezione civile per la provincia di Sondrio. Questo l'elenco degli enti beneficiari con importo e, tra parentesi, il tipo di intervento:
- Andalo Valtellino: 16.732,60 (alluvione e messa in sicurezza area del fiume Lesina, per esondazione, crollo argine e strada comunale); 
- Campodolcino: 53.923,04 (alluvione e ripristino alveo di alcuni corsi d'acqua del reticolo idrico minore);  
- Delebio: 103.286,95 (alluvione e messa in sicurezza dei corsi d'acqua e della viabilità);
- Madesimo: 121.239,18 (alluvione e rimozione colata di fango e detriti dalla sede stradale e dai canali in varie località);
- Novate Mezzola: 32.329,30 (inondazione)
- Piantedo: 54.256,74 (frana e messa in sicurezza del torrente Madriasco);
- San Giacomo Filippo: 69.542,21 (frana e ripristino viabilità strada comunale per Uggia-Dalò-Agoncio e alveo torrente Vallesegna località Vallesegna-Gallivaggio);
- Samolaco: 13.299 (pulizia e svaso delle sacche di accumulo Valle Lobbia, Valle Pisarota Valle Lisca e Valle Meriggiana);
- Traona: 3.710,44 (sgombero detriti e opere di svaso);
- Valdisotto: 32.455,25 (ripristino della savanella di scarico delle acque di Rio Cagnola e chiusura della falla creatasi dalle ondate di piena del fiume Adda in località Capitania);   
- Utr Montagna: 303.766,56 (sgombero materiale alluvionale, sistemazione opere idrauliche lungo il Torrente Lesina; opere idrauliche lungo il torrente Liro; sgombero materiale alluvionale lungo il torrente Rabbiosa e lavori di consolidamento torrente Colo e torrente Madriasco).

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento