menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Naviglio di Paderno d'Adda

Il Naviglio di Paderno d'Adda

Paderno d'Adda, la Regione stanzia cinquantamila euro per il Naviglio

I fondi saranno destinati allo studio di fattibilità tramite cui sarà valutata la possibilità di realizzare il recupero dell'opera

Uno stanziamento di 350.000 euro per valorizzare i Navigli lombardi, con particolare riferimento al Naviglio Grande e al Naviglio di Paderno d'Adda. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, a seguito di due emendamenti alla legge di assestamento al bilancio presentati dai consiglieri Alessandro Corbetta e Curzio Trezzani.

«Abbiamo finanziato - ha spiegato l'assessore Terzi - due tipologie di interventi: da un lato opere di riqualificazione delle sponde del Naviglio Grande con 300.000 euro, per favorire fruibilità, navigabilità e sicurezza del principale naviglio lombardo. Dall'altro abbiamo messo in campo 50.000 euro per attività di rilievo e analisi volte a verificare la fattibilità tecnico-economica di una riapertura del Naviglio di Paderno, ora privo d'acqua e in disuso dagli anni Trenta del secolo scorso. Un progressivo recupero di questo Naviglio storico, anche ai fini della navigazione, potrebbe costituire un valore aggiunto per il territorio in termini di promozione turistico-paesaggistica».

Ponte di Paderno, i commercianti tengono botta: «Calo del fatturato contenuto» 

Il Naviglio di Paderno, che correva parallelo alla riva brianzola dell'Adda, entro' in funzione sul finire del Settecento per agevolare i collegamenti fluviali con Milano.

«Regione Lombardia dal 2015 a oggi - ha aggiunto Terzi - ha investito complessivamente 11 milioni di euro nella riqualificazione e valorizzazione dei Navigli, tra sistemazione delle sponde, recupero delle conche, progettualità e opere connesse al rilancio di questo autentico tesoro lombardo. I Navigli costituiscono un simbolo della nostra storia, dell'intraprendenza e dell'inventiva dei lombardi: costituiscono soprattutto un'opportunità di sviluppo dal punto di vista turistico e imprenditoriale».

Ponte di Paderno, la Lega propone un commissario per ridurre i tempi d'intervento 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento