Economia SP54

Ponte di Paderno, i commercianti tengono botta: «Calo del fatturato contenuto»

Confcommercio Lecco ha sottosposto un sondaggio ai suoi associati per vagliare quanto stia incidendo la chiusura del Ponte San Michele sulle loro attività

Il Ponte San Michele di Paderno d'Adda

La decisione di chiudere al traffico il Ponte di Paderno ha causato enormi disagi a cittadini e imprese. Questo provvedimento, così come la limitazione al transito dei mezzi pesanti sul Ponte di Brivio, sta chiaramente provocando pesanti conseguenze per le attività economiche del territorio.

Anche per offrire alle istituzioni e agli enti territoriali un quadro più dettagliato e circostanziato, Confcommercio Lecco ha predisposto e inviato settimana scorsa un questionario alle imprese associate, in particolare a quelle più interessate in termini di impatto viabilistico. Un centinaio le risposte pervenute da cui si ha la conferma dei forti disagi per la chiusura del Ponte di Paderno, così come delle lamentele di clienti e fornitori.

Ponte di Paderno, l'assessore regionale Terzi: «Si snelliscano le procedure con Gentile commissario straordinario»

«Innanzitutto voglio ringraziare i commercianti che hanno voluto prendere parte a questo nostro sondaggio - spiega il presidente di Confcommercio Lecco, Antonio Peccati -  Il tema è molto sentito e numerose nostre imprese sono state colpite. I contraccolpi sono pesanti e sono destinati a protrarsi nel tempo. E' vero che per ora i cali di fatturato e gli aumenti di prezzi sono limitati, ma è chiaro che la situazione è destinata a peggiorare se non si darà una risposta in tempi brevi. L'auspicio come Confcommercio Lecco è proprio questo: serve una soluzione chiara, un percorso capace di superare nel più breve tempo possibile questa fase di emergenza, garantendo la sicurezza di chi transita sulle nostre strade e nello stesso tempo togliendo quegli ostacoli che rallentano l'attività delle nostre imprese».

Ponte di Paderno, la Lega propone un commissario per ridurre i tempi d'intervento

I Commercianti sulla chiusura del Ponte di Paderno

- Ha riscontrato disagi dopo la chiusura del Ponte di Paderno?
71,2% sì, 28,8% no

- Se sì, ha registrato cali nel fatturato?
56,1% nessun calo; 24,2% circa -10%; 16,7% circa -30%; 3% oltre il 50%

- Qualche cliente/fornitore si è lamentato?
75,8% sì; 24,2% no

- Ha verificato aumenti dei prezzi/costi a seguito dei disagi per il trasporto?
18,5% sì; 81,5% no

- Ha avuto disagi/ritardi per le limitazioni imposte sul ponte di Brivio?
60,6% sì; 39,4% no

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Paderno, i commercianti tengono botta: «Calo del fatturato contenuto»

LeccoToday è in caricamento