Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

Provincia, rinnovato il protocollo per l'anticipazione delle indennità ai lavoratori

L'intesa è stata siglata con le banche e le associazioni imprenditoriali: i dipendenti coinvolti in crisi aziendali potranno ottenere agevolazioni

Il rinnovo del protocollo

Nel pomeriggio di oggi, 15 aprile, il presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano e il consigliere provinciale delegato al Lavoro Giuseppe Scaccabarozzi hanno sottoscritto il rinnovo del protocollo d’intesa per il sostegno ai lavoratori e alle imprese nelle situazioni di crisi, approvato per la prima volta il 24 aprile 2009 e rinnovato il 16 settembre 2011 e il 16 aprile 2013.

L’intesa, promossa dalla Provincia di Lecco, è stata siglata da Bcc Valsassina, Bcc Cassa rurale di Treviglio, Ubi Banca Popolare di Bergamo (per un totale di 28 filiali sul territorio), dalle associazioni imprenditoriali Ance, Api, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Confindustria e dalle organizzazioni sindacali lecchesi Cgil, Cisl e Uil.

Il Credito valtellinese e la Bcc Alta Brianza Alzate Brianza non hanno sottoscritto il rinnovo in quanto hanno aderito a un accordo analogo valido a livello regionale. Lo strumento consentirà ai lavoratori coinvolti in crisi aziendali di ottenere l’anticipazione delle indennità di cassa integrazione guadagni straordinaria o in deroga e del contratto di solidarietà erogate dall’Inps, consentendo a tante famiglie di far fronte temporaneamente a una situazione di disagio economico.

Nel periodo dal 16 aprile 2013 al 31 dicembre 2014 le richieste di anticipazione a livello provinciale sono state complessivamente 485, di cui 464 andate a buon fine (95,67%) e 21 respinte (4,33%). Mettendo a disposizione tutte le 28 filiali presenti sul territorio, le banche aderenti garantiranno a molti lavoratori la possibilità di accedere all’anticipazione, con particolare beneficio per la Valsassina e la Valle San Martino, dove la crisi di alcune importanti attività industriali ha colpito duramente questi ambiti territoriali.

“Il protocollo d’intesa - commentano il presidente Polano e il consigliere Scaccabarozzi - ha funzionato bene grazie alla collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, a partire dagli istituti di credito che hanno dimostrato grande attenzione e disponibilità nel venire incontro alle esigenze dei lavoratori. Un ringraziamento anche alle parti sociali per l’importante ruolo nella pubblicizzazione e nella promozione di questo strumento tra i lavoratori e ai professionisti incaricati di seguire le aziende in crisi per il lavoro di predisposizione dei documenti necessari ai lavoratori. Abbiamo fortemente voluto rinnovare l’accordo in modo tale che chi ne ha bisogno possa godere di questa opportunità, in una situazione finanziaria ancora particolarmente difficile e delicata”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, rinnovato il protocollo per l'anticipazione delle indennità ai lavoratori

LeccoToday è in caricamento