Economia

Regione Lombardia rende obbligatori metano e Gpl nei distributori di carburante

Il progetto di legge approvato oggi 6 novembre stabilisce l'aumento dei dstributori a basso impatto ambientale nelle stazioni di servizio

La Commissione attività produttive di Regione Lombardia ha approvato oggi 6 novembre il progetto di legge sulla vendita dei carburanti.

In base a questo, aumenteranno gli impianti per la distribuzione di metano e gpl, e la diffusione di colonnine per la ricarica di auto e moto elettriche.

Il progetto di legge, che riguarda le nuove autorizzazioni e non è retroattivo, prevede una programmazione di distributori e colonnine di ricarica (ad oggi la programmazione riguarda soltanto il metano) e ne garantisce la presenza nei nuovi impianti, fino al completo raggiungimento del numero minimo per ciascun bacino e per la rete autostradale. I nuovi impianti dovranno quindi dotarsi di almeno un prodotto a basso impatto ambientale, con precedenza per il metano, fino al raggiungimento del numero minimo di impianti. 

L'iniziativa si inserisce tra gli interventi a tutela della qualità dell’aria, nonché dello sviluppo dei carburanti a basso impatto ambientale, e prevede il potenziamento della rete regionale del metano con circa 50 nuovi impianti entro il 2015 e ulteriori 50 entro il 2020.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lombardia rende obbligatori metano e Gpl nei distributori di carburante

LeccoToday è in caricamento