menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da Regione Lombardia arriva più di un miliardo e mezzo per comprare 160 nuovi treni

Da Regione Lombardia arriva più di un miliardo e mezzo per comprare 160 nuovi treni

Regione Lombardia, piano approvato: in arrivo nuovi treni

Dalla Commissione bilancio del Consiglio regionale ecco più di un miliardo e mezzo da spendere per migliorare la linea ferroviaria lombarda

E’ stato approvato oggi in Commissione bilancio del Consiglio regionale come emendamento al Pdl di assestamento 2017 il nuovo “Piano di miglioramento del trasporto pubblico ferroviario della Lombardia”.

“Si tratta di un investimento epocale perché il documento autorizza la spesa di 1,6 miliardi di euro per l’acquisto di nuovi treni direttamente da parte di Regione Lombardia, il che significa la certezza finanziaria per partire con le gare di appalto per l’acquisto di 160 nuovi treni”, spiega il consigliere regionale Mauro Piazza.

“Il Piano e il relativo investimento costituiscono un unicum in Italia. Uno dei risultati della gestione diretta da parte di Regione Lombardia sarà anche il fatto che verranno evitati futuri innalzamenti dei costi per i pendolari lombardi – prosegue Piazza – Dopo essere intervenuta sui servizi, ora Regione Lombardia pone la propria attenzione sul materiale rotabile, unico strumento per evitare il ripetersi di disagi come avvenuto nei giorni scorsi”.

Le coperture finanziarie per il triennio 2017-2019 ammontano a 100 milioni di euro, mentre per il periodo 2020-2032 i rispettivi importi verranno ripartiti in quote annuali che saranno integrate con le quote spettanti a Regione Lombardia dal Fondo statale del trasporto pubblico locale.

“Potrà quindi essere sostituito il materiale rotabile risalente agli Anni ‘80 e ancora in circolazione. I nuovi treni, visti i tempi tecnici e burocratici, saranno disponibili per i pendolari lombardi dal 1° gennaio 2020”, conclude Piazza.

Stando ai dati, dal 2013 a oggi Regione Lombardia ha aumentato la propria capacità di investimento dell’80%, mentre lo Stato centrale l’ha diminuita del 5%: "la solidità del bilancio costruita in questi anni può portare ad investimenti come questo piano", si legge in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento